CONDIVIDI

immobile-italia-2016-17-gioia-750x450

Un’Italia rinnovata batte la Macedonia a Skopje 3-2 con una prestazione bruttissima. Al 70′ Italia sotto 2-1 e partita ribaltata da Immobile che ha siglato una doppietta. La prima occasione è per la Macedonia con Pandev che si ritrova davanti a Buffon ma il rimpallo favorisce il numero 1 azzurro. Ancora pericolosa la Macedonia al 16′ con Nestorojsky che con un tiro da fuori colpisce la traversa con Buffon battuto. Al 21′ Italia più attiva con Immobile che al volo di piatto impegna il portiere macedone. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, l’Italia passa in vantaggio: cross di Candreva per Belotti che di piatto sigla il vantaggio per gli azzurri. Bonaventura avrebbe anche la palla del 2-0 ma il suo colpo di testa finisce alto. Nel secondo tempo subito percussione di Immobile che calcia addosso a Boganovic. Al 11′ la Macedonia pareggia: Verratti perde palla mandando in porta Nestorovsky che infila Buffon e regala il gol del 1-1 per i padroni di casa. Passano due minuti e la Macedonia perviene al gol del 2-1: errore di Bernardeschi, contropiede macedone e tiro di Hasami che batte Buffon facendo esplodere lo stadio di Skopje. L’Italia prova una reazione veemente con Candreva che sfiora la traversa su punizione. Il pari arriva al 29′ cross di Candreva e spizzata di punta di Immobile che riporta l’Italia sul 2-2. Al 38′ colpo di testa di Parolo, bravo il portiere che blocca a terra. L’assedio è continuo e lo sforzo azzurro viene premiato al 92′: ancora Candreva crossa per Immobile che batte Bogatinov e firma una vittoria sofferta per l’Italia che rimane in testa alla classifica insieme alla Spagna ma dovrà lavorare molto per arrivare al Mondiale