CONDIVIDI

Nella 6a giornata del Girone C di Lega Pro prosegue lanciatissima la corsa del Foggia, che vince il derby contro il Taranto e resta al comando della classifica a punteggio pieno. I ragazzi di Stroppa non risentono più di tanto della partita a porte chiuse, mantengono il pallino del gioco per tutto il match e sbloccano il punteggio al 53′ con un capolavoro di Angelo. I padroni di casa sfiorano ripetutamente il gol del raddoppio fin quando in pieno recupero Letizia realizza la rete del definitivo 2-0. Dopo lo 0-0 contro la Casertana il Lecce torna a correre e non perde terreno dal Foggia. Gli uomini di Padalino regolano 2-0 il Siracusa al termine di una partita molto combattuta: nel primo tempo i siciliani giocano a viso aperto e costringono i giallorossi al pareggio, ma al 67′ Mancosu sfrutta un’imprecisione della retroguardia avversaria e insacca: il raddoppio arriva a cinque minuti dalla fine, quando Pacilli insacca dopo la traversa colpita da Torromino. Match scoppiettante ed emozionante tra Fondi e Juve Stabia: i padroni di casa giocano una grande partita e a un quarto d’ora dalla fine sono avanti di due reti, ma con grande tenacia e carattere le vespe riescono a riacciuffare il pareggio prima al 76′ con Lisi e poi all’82’ è ancora Lisi a regalare il pari ai campani. Con il pareggio della Juve Stabia, si rimpossessa della terza posizione in classifica il Matera vince 4-1 sul campo della Virtus Francavilla ottenendo la quarta vittoria in sei giornate. Armellino porta avanti la formazione lucana al 20′ e poi concede il bis otto minuti più tardi. Nella ripresa i padroni di casa restano in dieci uomini e Negro sigla la terza rete. Pastore accorcia le distanze ma al 90′ è Strambelli a completare la festa lucana. Terzo ko di fila per i pugliesi.

lecce

Termina a reti inviolate il derby del “Granillo” tra Reggina e Cosenza, raggiunto al quinto posto dalla Casertana che passa di misura sul terreno della Vibonese grazie a Carlini. Secondo successo nelle ultime tre giornate per la Fidelis Andria che vince di misura contro il Melfi e strappa tre punti importantissimi in ottica salvezza. Il primo tempo termina senza grandi emozioni con le due squadre che non si sbilanciano più di tanto. La rete da tre punti porta la firma di Onescu nel secondo tempo. Quarto ko nelle ultime cinque giornate per il Melfi, che non vince dalla prima giornata. Dopo due pareggi consecutivi torna al successo il Monopoli che si impone 2-0 sul campo della Paganese che infila la quarta sconfitta in cinque partite disputate. I pugliesi rompono l’equilibrio nella seconda metà del match grazie a Montini e al 71′ firmano il 2-0 con un colpo di testa di Esposito. Il Messina torna a fare punti dopo un mese sbancando il terreno del Catanzaro, che incappa invece nel terzo ko di fila. Nel primo tempo sono i calabresi a sfiorare ripetutamente il gol ma gli ospiti sono più cinici e nel secondo tempo Cunzi firma il gol da tre punti. Il Catania perde il derby contro l’Akragas all’ultimissimo secondo (0-1) e rimane in fondo alla graduatoria.  E’ Zanini a beffare al 95′ il Catania.

Girone C, 6/a giornata: Catania-Akragas 0-1, Catanzaro-Messina 0-1, Fidelis Andria-Melfi 1-0, Foggia-Taranto 2-0, Fondi-Juve Stabia 2-2, Paganese-Monopoli 0-2, Reggina-Cosenza 0-0, Siracusa-Lecce 0-2, Vibonese-Casertana 0-1, Virtus Francavilla-Matera 1-4.

Francesco Carbone