CONDIVIDI

image

Il Portogallo entra nella storia del calcio mondiale. Il Portogallo è campione d’Europa. I lusitani hanno battuto la Francia a Saint Denis 1-0 nel supplementare grazie alla rete di Eder.
Partita molto tesa con tanti errori di appoggio per il Portogallo. Proprio i lusitani sono i primi ad andare alla conclusione con Nani ma il suo tiro finisce alto. Al 9′ la risposta della Francia con il solito Griezmann che mette alle strette Rui Patricio che devia in angolo. Al 16′ forse la scena di questo Euro2016: Ronaldo dopo una botta al ginocchio si accascia in lacrime perché non riesce a correre. Dopo una fasciatura rientra in campo zoppicando ma al 23′ deve abbandonare il campo in barella tra le lacrime. All 33′ percussione interna di Sissoko e botta che Rui Patricio respinge bene.
Il secondo tempo si apre con un tiro da fuori di Pogba che finisce ampiamente alto sopra la traversa. Al 20′ occasione d’oro per i padroni di casa con Griezmann che taglia in maniera perfetta ma il suo colpo di testa finisce di pochissimo sopra la traversa. La Francia insiste con un’imbucata di Giroud che calcia ma Rui Patricio è miracoloso e salva il Portogallo. I lusitani però sono pericolosi in contropiede e Quaresma mette i brividi a Lloris con una rovesciata bloccata dal portiere francese. Nel primo minuto di recupero palo clamoroso di Gignac che dribbla Pepe ma calcia sul palo. Dopo 3 minuti di recupero Clattemburg fischia e porta le due squadre ai supplementari.
Nel primo tempo supplementare Francia sempre con il pallino del gioco in mano. I francesi spingono, provano a creare ma il Portogallo si difende bene e tiene il risultato. Al 104′ occasione per Eder che spizza di testa ma Lloris blocca.
Nel secondo tempo supplementare al 108′ punizione magistrale di Guerriero ma il pallone si stampa sul palo. È il campanello d’allarme perché un minuto dopo il Portogallo passa in vantaggio: Eder lascia partire una fucilata da lontano che batte Lloris e fa esplodere il settore portoghese. Per la Francia è tempo dell’ultima preghiera ma ormai è tardi. Il Portogallo è Campione d’Europa per la prima volta nella sua storia.