CONDIVIDI

 

STORIA- Ormai sta diventano una habitué: per la terza volta consecutiva la Polonia giocherà un europeo. Merito del secondo posto conquistato alle spalle della Germania, precedendo in classifica Eire, Scozia, Georgia e Gibilterra. Ma soprattutto la Nazionale guidata da Adam Nawalka si è tolta la soddisfazione di battere i campioni del Mondo per 2-0 con le reti di Milik e Mila, vendicando anni e anni di sconfitte calcistiche e militari.

GIRONE- Equilibrato. La Polonia ritroverà la Germania, già affrontata nelle qualificazioni, e dovrà vedersela sia con l’ Irlanda del Nord sia con i vicini di casa dell’Ucraina.

SQUADRA- C’è tanta Italia nella Polonia che giocherà a Francia2016. Tra i convocati di Nawalka ci sono 7 giocatori che militano in Serie A (Szczesny, Cionek, Glik, Salamon, Zielinski,Wszołek,Błaszczykowski). Solo alcuni però partiranno titolari nel 4-4-2 scolastico del ct Nawalka. In porta ci sarà Fabiański, linea mediana formata da Rybus, Jędrzejczyk, Glik e Piszczek. In mediana  Blaszczykowski, Krychowiak, Maczynski e Grosicki. Davanti il tandem formato da Milik e, ovviamente, Lewandowski.

LA STELLA- Una squadra normale al servizio di un fuoriclasse che corrisponde al nome di Robert Lewandowski, Lewa per gli amici e non solo. Se la Polonia ha ottenuto il pass per Euro2016 con il miglior attacco in assoluto (33 reti), il merito è soprattutto del centravanti in forza al Bayern Monaco. Non a caso Lewandowski è il calciatore che ha segnato più gol (13) nelle qualificazioni europee, eguagliando il record del nordirlandese Healy. Sulle sue caratteristiche ormai si sa tutto: alto, potente, forte di testa. Ma anche un professionista serio che si allena al meglio e con la dovuta concentrazione. Parola di Pep Guardiola. E se lo dice lui…

PRONOSTICO- Le speranze di superare il turno passano, manco a dirlo, per i piedi di Lewandoski. Scontato il primo posto della Germania, il duello per il secondo posto sarà con l’Ucraina. Per la Lewa & compagni sarà importante non perdere punti con l’Irlanda del Nord, la nazionale con il peggior ranking Uefa al momento del sorteggio dei gironi. In caso di qualificazione, sarebbe comunque difficile immaginare la Polonia ai quarti. Anche se con questo Lewandowski mai dire mai.