CONDIVIDI

Federcalcio_russa2

Continua il viaggio all’interno di Francia 2016 con il Girone B. Dopo l’Inghilterra testa di serie, è il turno della Russia che mette alla prova i propri giocatori in vista dei Mondiali 2018 in casa.

image

GIRONE- Raggruppamento molto favorevole per la Russia che oltre l’Inghilterra, vede Galles e Slovacchia. L’esordio vedrà i sovietici fronteggiare subito l’Inghilterra Sabato 11 Giugno. Il 15 Giugno un quasi derby con la Slovacchia e a chiudere il 20 Giugno contro il Galles.

STORIA- La Nazionale russa esordisce nel 1992 dopo lo smembramento dell’U.R.S.S. contro il Messico a Mosca vincendo 2-0. Alla prima qualificazione per un Europeo staccò il pass per Inghilterra 1996 uscendo però al primo turno. Fallì l’appuntamento con Euro2000 per poi tornare nell’edizione in Portogallo nel 2004 uscendo sempre al primo turno. Nel 2008 arriva l’exploit della Russia che arriva fino alle semifinali perdendo con la Spagna 3-0. Nel 2012 clamorosa è stata l’eliminazione: dopo aver vinto 4-1 contro la Repubblica Ceca all’esordio, ha pareggiato 1-1 contro i padroni di casa della Polonia e nell’ultima partita ha perso clamorosamente 1-0 contro la Grecia classificandosi terza. Per la Russia Euro2016 è il trampolino di lancio verso i Mondiali di Russia 2018.

russia-2016

SQUADRA-  11 titolare della Russia è abbastanza esperto. In porta il veterano Akinfeev. Coppia centrale storica con V. Berezutski e Ignashevich. Il centrocampo è il reparto con più talento: Denisov, Shirokov, Dzagoev, Shatov sono 4 centrocampisti con tanta fantasia pronta a sorprendere in Francia. Il binomio Kokorin-Dzyuba comporrà il tandem d’attacco.

Alan-Dzagoev

STELLA- La stella della Russia è il centrocampista Dzagoev. Il giocatore del CSKA Mosca sarà il faro della Russia agli Europei di Francia. Dzagoev è stato già il protagonista assoluto agli Europei del 2012 con la doppietta all’esordio e il gol vittoria contro la Grecia. Questo Europeo sancirà il salto di qualità di Dzagoev.

PRONOSTICO- Difficile immaginare gli ottavi di finale senza la Russia. In un girone con Inghilterra, Galles e Slovacchia, i russi hanno la strada spianata verso gli ottavi come seconda del girone. Sbagliare un obiettivo cosi alla portata potrebbe sconvolgere anche la preparazione verso i Mondiali del 2018 in casa.

Luigi Iervolino