CONDIVIDI

Nella 19a giornata del Girone C di Lega Pro continua il duello a distanza fra Casertana e Foggia, le cui distanze restano immutate dopo le rispettive affermazioni esterne. Primo successo del 2016 per i campani , che ottengono a Melfi tre punti preziosissimi: i falchetti soffrono la manovra dei padroni di casa, ma chiudono 1-0 grazie alla rete di De Angelis e mantengono così il comando della classifica. La replica del Foggia non si fa attendere e i rossoneri con una prova di forza si impongono nettamente sul difficile campo del Catanzaro. Una doppietta di Sarno e un rigore di Agnelli valgono il 3-0 per la formazione di De Zerbi che tiene dunque il passo della capolista mentre le aquile calabresi infilano il secondo ko nelle ultime tre partite. Rimane comunque in scia al Foggia il Benevento di Gaetano Auteri, che in una gara più difficile del previsto riesce ad ottenere lo stesso i tre punti. Una rete di Mazzeo a quattro minuti dal 90′ vale  la vittoria contro una Lupa Castelli Romani per nulla arrendevole nonostante l’ultimo posto in classifica. Un Lecce cinico e spietato ottiene un successo importantissimo imponendosi 2-0 contro una Juve Stabia che non perdeva dall’11 ottobre. Al “Via del Mare” finisce 2-0 grazie ai gol di Surraco e Cosenza, i salentini restano così in scia al trio di testa. 

foggia

Match incredibile al “San Vito”, con il Catania che mette in mostra un cuore enorme e trova il pareggio nonostante l’inferiorità numerica: il Cosenza non va oltre l’1-1 con la formazione etnea. I padroni di casa sbloccano la partita con Vutov ma i rossoazzurri trovano il pareggio finale con una magia di Plasmati ad una manciata di minuti dal termine. Con questo pareggio i lupi della Sila si portano a quota 31 in classifica (con una partita da recuperare), portandosi a -7 dalla Casertana capoclassifica. Il Messina, reduce dalla batosta casalinga subita ad opera del Benevento si accontenta e raccoglie un punto ad Ischia, al termine di una partita con pochissime emozioni. Rialza la testa l’Akragas dopo il cambio di allenatore: Pino Rigoli subentrato a Nicola Legrottaglie comincia con una vittoria preziosissima in quel di Monopoli, contro un avversario diretto nella lotta per la salvezza: Di Piazza firma il gol da tre punti. La Paganese ritrova una vittoria che mancava da tempo (3-1 ai danni del Martina Franca) e tira un bel sospiro di sollievo in ottica salvezza: gara molto concreta degli azzurrostellati, mentre i pugliesi infilano il quinto ko di fila e precipitano nei bassifondi. Dopo il vantaggio iniziale dei pugliesi con Ciotola, i campani ribaltano tutto fra fine primo tempo e inizio del secondo grazie a due rigori trasformati da Caccavallo e in mezzo la rete di Palmiero. 

Risultati: 

Cosenza-Catania 1-1;

Melfi-Casertana 0-1;

Monopoli-Akragas 0-1;

Benevento-Lupa Castelli Romani 1-0;

Catanzaro-Foggia 0-3;

Ischia-Messina 0-0;

Lecce-Juve Stabia 2-0;

Paganese-Martina Franca 3-1.

Francesco Carbone