CONDIVIDI

Nella 13a giornata del girone c di lega pro, in attesa del big-match dello “Zaccheria” tra il Foggia di De Zerbi e la capolista Casertana che si disputerà questa sera alle 20, al secondo posto si accomoda il Lecce che sbanca il campo dell’Akragas per 3-1. Dopo aver rischiato qualcosa in avvio, i giallorossi sbloccano il punteggio con una bella scivolata di Moscardelli su assist di Surraco, poi Curiale raddoppia. L’Akragas in ogni caso non gioca male, al 65′ torna in partita con Savanarola ma nel finale gli ospiti calano il tris con un rigore di Diop. Non vanno oltre lo 0-0 il Messina di Arturo Di Napoli in casa con la Juve Stabia e il Benevento con il Cosenza. Per i calabresi un solo ko nelle ultime dieci gare, mentre per i giallorossi terzo pareggio consecutivo nelle ultime tre partite e secondo pareggio per 0-0 nelle ultime due. Torna a vincere dopo 4 turni senza gioie il Catania, con il prezioso 2-1 esterno sul campo della Lupa Castelli Romani: per gli etnei di Pancaro decide il bomber Calil con una doppietta, vano il momentaneo pareggio di Siclari per i laziali fanalino di coda.

catania

Quarta vittoria consecutiva per il Catanzaro che espugna il campo della Paganese: finisce 2-1 al “Torre”, i calabresi chiudono addirittura in nove (espulsi Bernardi e Moi) ma conquistano una affermazione di grande carattere. Per la Paganese si tratta invece del secondo ko tra le mura amiche. Il Catanzaro passa a condurre con una splendida rovesciata di Agnello, ma Cunzi riporta il match in parità prima dell’intervallo. Quando il Catanzaro resta in inferiorità numerica gli azzurrostellati attaccano a pieno organico, ma al 73′ si offrono al contropiede avversario e subiscono la rete di Razzitti. Nella sfida salvezza fra Melfi e Matera, i padroni di casa sprecano il doppio vantaggio del primo tempo ottenuto con la doppietta di Herrera e si fanno rimontare sul 2-2 da Iannini e Armellino, che in questo modo impediscono a Guido Ugolotti di bagnare l’esordio in panchina con una vittoria. La Fidelis Andria riassapora il gusto della vittoria dopo tre pareggi consecutivi: 2-0 al Martina Franca, che dunque torna subito sulla terra dopo la grande affermazione sull’Akragas. Decide l’incontro una doppietta di Onescu. Dopo sei risultati utili consecutivi crolla l’Ischia che perde 2-0 a Monopoli che si porta a quota 17 punti in classifica, agganciando il Catanzaro all’ottavo posto della graduatoria.

Risultati:
Lupa Castelli Romani-Catania 1-2;
Benevento-Cosenza 0-0;
Paganese-Catanzaro 1-2;
Melfi-Matera 2-2;
Akragas-Lecce 1-3,
Fidelis Andria-Martina Franca 2-0;
Messina-Juve Stabia 0-0;
Monopoli-Ischia 2-0.

Francesco Carbone