CONDIVIDI
Fonte internet
L'omaggio di Belinelli (f.i.)
L’omaggio di Belinelli (f.i.)

I fatti di Parigi hanno sconvolto e paralizzato il mondo, la crudeltà e la violenza  andata in scena nella capitale francese non ha eguali, almeno stando al nostro passato recente. Come si può andare avanti? Come si può tornare alla normalità? Eppure la vita prosegue, deve proseguire. Lo sport in questo weekend ha alleviato in una piccolissima parte la mente delle persone, in fondo lo sport serve anche a questo, è un modo come un altro per staccarsi dalla dura realtà. Quindi il mondo sportivo nonostante tutto è sceso in campo, con un occhio però sempre ai fatti di Parigi, tanti gli omaggi di cordoglio e ricordo da parte del mondo dello sport.  La stella dei Sacramento Kings, Marco Belinelli ha ricordato la povera Valeria Solesin con una scritta sulle scarpe, un semplice gesto che però significa molto. Dalla Formula 1 passando al Rugby, fino ad arrivare ai campi di calcio, tutti hanno espresso il proprio cordoglio; un modo per dire al mondo intero  che nonostante tutto bisogna andare avanti, il terrorismo non può averla vinta.  Nelson Mandela, un tempo disse :

“Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di ispirare. Esso ha il potere di unire le persone in un modo che poche altre cose fanno. Parla ai giovani in una lingua che comprendono. Lo sport può portare speranza dove una volta c’era solo disperazione”.

La speranza è un sentimento che non ci dovrà  mai lasciare, il giorno che sparirà, avrà vinto il terrore e questo non può accadere.

Vincenzo Torino