CONDIVIDI

L’undicesima giornata del girone c di lega pro si è aperta con il match di sabato tra Lupa Castelli Romani e il Catanzaro. La festa al “Manlio Scopigno” di Rieti la fa il Catanzaro che centra la seconda vittoria consecutiva,la terza considerando le ultime cinque gare, salendo a quota 13 punti, praticamente a metà classifica. Il gol decisivo, quello dello 0-1, arriva al 20′ del primo tempo con il colpo di testa di capitan Giampà che sotto porta anticipa tutti. Pareggio a reti bianche e con poche emozioni tra Fidelis Andria e Melfi: le due squadre non si fanno male, chiudono sullo 0-0 e guadagnano un punto a testa che muove un po’ la classifica. Ko interno per il Foggia che, nel derby con il Monopoli capitola 2-0, fallendo, peraltro, l’aggancio in vetta alla Casertana. Al 36′ Sarno si fa respingere un rigore da Pisseri e pochi minuti dopo gli ospiti passano in vantaggio con una sforbiciata di Croce. Nella ripresa la squadra di Tangorra raddoppia con Gambino con un’altra acrobazia pazzesca. Scoppiettante 2-2 nel derby campano tra Paganese e Ischia. Padroni di casa in vantaggio al 7′ con un gran colpo di testa di Gurma. L’Ischia non molla, colpisce una traversa al 54′ con Calamai ma poi al 61′ trova il meritato 1-1 con Orlando. Nuovo vantaggio della Paganese all’82’ con Palomeque. Sembra la rete decisiva, ma gli ospiti un minuto dopo trovano la forza di pareggiare nuovamente grazie alla rete di Izzillo.

messsina

Una grande prova di forza della capolista Casertana che strapazza a domicilio l’Akragas di Legrottaglie: i falchetti vincono 4-0 e si confermano sempre più primi della classe. Risultato già ipotecato prima dell’ora di gioco: al 18’ è Agyei a firmare l’1-0. L’Akragas prova subito a rialzarsi ma gli ospiti giocano di rimessa e al 43′ raddoppiano con Alfageme. Nella ripresa De Angelis chiude il match, prima al 53′ su assist di Alfageme e poi all’82’ trova il poker con pallonetto delizioso. Basta la rete di Letizia al Matera per sbancare il “Tursi” di Martina Franca ed ottenere 3 punti importanti per la corsa salvezza, mentre la sconfitta casalinga chiude una settimana nerissima per il Martina Franca, alle prese con le questioni societarie e sempre più fanalino di coda del girone. Messina-Catania poteva essere un derby ad alto coefficiente di spettacolo, invece le due squadre, davanti ad una fantastica cornice di pubblico, preferiscono non farsi del male e concludono sullo 0-0. Gran goal di Surraco al quinto minuto della ripresa e il Lecce piega il Cosenza: al “Via del Mare” finisce 1-0, con questa vittoria i salentini agganciano il Foggia a 18 e si portano a sei punti dalla vetta.

Risultati:
Akragas Casertana 0-4;
F. Andria Melfi 0-0;
Foggia Monopoli 0-2;
Lecce Cosenza 1-0;
Lupa CR Catanzaro 0-1;
Martina F. Matera 0-1;
Messina Catania 0-0;
Paganese Ischia Is. 2-2.

Francesco Carbone