CONDIVIDI

471966174-151-U202182049561PVH-U110659394213wWB-620x349@Gazzetta-Web_articolo

La Juventus vince la decima Coppa Italia della sua storia battendo in finale la Lazio per 2-1 dopo i tempi supplementari. Decisivo il gol di Matri al 99′. Per la Juve secondo titolo in attesa della finale di Champions League.

Dopo l’inno cantato da Chiara partita che comincia subito con tante emozioni. Al 4′ Lazio subito in vantaggio: punizione al centro per Il colpo di testa di Radu che porta in vantaggio i biancocelesti. La Juventus reagisce subito e pareggia: punizione di Pirlo, palla al centro per Evra che spizza per un gol straordinario di Chiellini che in semi rovesciata batte Berisha per il pari. La partita rimane emozionante e al 26′ Lazio ancora vicino al vantaggio con un contropiede di Felipe Anderson che serve Cataldi ma il suo piattone finisce nelle mani di Storari. La Lazio insiste con Parolo che da fuori mette i brividi alla Juventus ma la sua conclusione finisce a lato.

Nel secondo tempo ritmi più blandi e nei primi minuti l’equilibrio regna in tutte e due le metà campo. Le due squadre si studiano e le occasioni latitano. Da segnalare qualche tiro da fuori di Parolo. Occasione colossale al 38′ con Djordjevic che appena entrato si divora il gol del vantaggio solo davanti a Storari che riesce a bloccare a terra. Al 41′ arriva il gol del vantaggio della Juve con Matri ma Orsato annulla per fuorigioco. I tempi regolamentari si concludono con un tiro da fuori di Tevez che finisce di poco alto. Dopo 3 minuti Orsato manda le squadre ai supplementari.

Nel primo supplementare al 4′ minuto Lazio vicinissima al vantaggio: Djordjevic tira dai 25 metri colpendo prima il palo destro, palla sulla linea, palo sinistro tra la disperazione dell’attaccante della Lazio. Passano 2 minuti e la Juventus passa: mischia in area e zampata vincente di Matri per il 2-1 della Juventus.

Nel secondo tempo supplementare la Lazio prova a trovare il pari ma la Juve si chiude bene e difende il vantaggio. Dopo 120 minuti Orsato fischia decretando la vittoria della Coppa Italia della Juventus. Per la Lazio serata amara per un trofeo mancato.

Luigi Iervolino