CONDIVIDI

Adobe Photoshop PDF

Si amplia con un’altra autorevole presenza il parterre dei premiati di Football Leader 2015. Si tratta di Piero Ausilio, direttore sportivo dell’Inter FC, che ha vinto il riconoscimento Scouting Leader. Un ambito premio che sarà consegnato ad Ausilio nel corso della kermesse in programma il 3, 4 e il 5 giugno prossimi ad Amalfi presso il Grand Hotel “Il Saraceno” e organizzata dall’Associazione Italiana Allenatori Calcio (AIAC) e dalla DGS Sport&Cultura.

La giuria ha assegnato al Direttore Sportivo Piero Ausilio il premio Scouting Leader perché “si è distinto negli anni, per il lavoro svolto all’Inter FC sia da responsabile del settore giovanile che da dirigente di prima squadra, per le capacità di scoprire talenti e giovani campioni, lasciando, in tal senso, un segno nel mondo del calcio italiano”. Ausilio succede ad Andrea Carnevale (ds Udinese) e a Pierpaolo Marino (dg Atalanta) ed è stato votato dalla giuria speciale di Football Leader 2015. Dopo il presidente della Lazio Claudio Lotito e il numero uno della Sampdoria Massimo Ferrero è dunque Piero Ausilio il terzo premiato di Football Leader 2015, il premio in cui “i migliori votano i migliori”: il direttore sportivo ha lanciato negli anni diversi talenti, da Pandev a Martins, da Balotelli a Destro, da Bonucci a Santon sino a Puscas e Gnoukouri.

Anche quest’anno il premio Football Leader sarà disegnato e realizzato a mano dall’“Emblema Opificio” (www.opificioemblema.it) dei designers partenopei Giuseppe e Francesco Emblema. Una produzione esclusiva, di assoluto valore artigianale, realizzata con la tecnica di fusione “a fibra persa”, poiché basata sulla colata del metallo liquido direttamente su matrici vegetali (spesso fibre e cortecce) che vengono perse durante il processo di lavorazione,.

 

Dgs Sport&Cultura

info@football-leader.it

www.football-leader.it