CONDIVIDI

Finisce senza reti l’anticipo della 36a giornata del girone c di lega pro andato in scena al “Bisceglie” tra Aversa Normanna e Cosenza. Poche le emozioni e un pareggio che non va bene ai padroni di casa che saranno costretti a disputare i play out per restare in lega pro. La vice capolista Benevento non va oltre l’1-1 con il Messina e sarò costretto a disputare i play off. Vantaggio dei locali con Eusepi, il pari dei siciliani porta la firma di Nigro nella ripresa. Termina 1-1 anche la sfida tra Catanzaro e Paganese ma è un pareggio importante per i ragazzi di Sottil che mantengono invariato il distacco dal Messina ed ora hanno bisogno di un punto nelle prossime due partite per la permanenza nel torneo. La Reggina avrebbe potuto conquistare una vittoria facile e invece butta all’aria i tre punti facendosi rimontare nel secondo tempo dal Foggia. Il gol di Iemmello al 90′ regala una vittoria che non serve a nulla ai rossoneri, fuori dalla lotta per i play off. Il Matera vince al fotofinish contro l’Ischia grazie a Diop e aggancia al terzo posto la Juve Stabia a quota 66 punti.

saler 1

 

Successo importante del Lecce che piega 1-0 il Martina Franca grazie alla rete del solito Doumbia, ma la distanza dalle più immediate concorrenti per i play-off rimane invariata. Dopo tre vittorie consecutive arriva uno scivolone inaspettato per la Juve Stabia, che cade 2-1 a Melfi. 2-1 per i padroni di casa firmato da Dermaku e Tortori, inutile il gol nel finale di Ripa. Grazie al 3-1 in rimonta al Barletta, e al contemporaneo pari del Benevento, la Salernitana torna dopo 5 anni in Serie B con 2 giornate d’anticipo. Nonostante l’iniziale vantaggio dei pugliesi con Turchetta al 13′,le reti di Negro,Calil e Mendicino permettono la promozione diretta ai granata. La Lupa Roma si impone 3-1 sul campo del Savoia e festeggia la matematica salvezza. Infine la Casertana che sbanca 2-1 Lamezia e resta in corsa per i play off.

Francesco Carbone