CONDIVIDI

Nell’anticipo della 30a giornata del girone c di lega pro finisce 1-1 al “Mazzella” la sfida tra Ischia e Casertana. I padroni di casa fermano i rossoblù terzi in classifica in un partita molto nervosa e divertente: gli ospiti restano in 10 per l’espulsione di Murolo ma nonostante l’inferiorità numerica passano in vantaggio al 59’con un rigore di Cissè , ma tre minuti più tardi Infantino rimette le cose a posto e sigla il definitivo 1-1. Il Savoia batte 4-1 il Catanzaro e conquista tre punti molto importanti per la corsa alla salvezza. I biancorossi partono fortissimo e Scarpa realizza una doppietta nei primi quindici minuti. Il Catanzaro riapre la partita nella ripresa con un colpo di testa di Bernardo, ma nel finale il Savoia dilaga e si porta sul 4-1 con Riccio e D’Apollonia. Termina 0-0 il match tra Melfi e Martina Franca nel quale le due compagini si dividono la posta in palio: i lucani salgono a quota 32, i pugliesi si assestano a tre lunghezze sopra. Il Lecce subisce una sconfitta che complica il cammino verso i play-off: la squadra di Bollini offre una brutta prestazione contro il Cosenza subendo il gol alla prima occasione e poi, pur facendo tanto possesso, non inquadra quasi mai la porta.

foggia

Il Benevento riesce a battere di misura la Vigor Lamezia grazie alla rete di Eusepi al 43esimo minuto del primo tempo. Tre punti importanti per i giallorossi che in questo modo riescono ad agganciare in vetta alla classifica la Salernitana, attesa questa sera nel posticipo contro il Matera. Il Foggia torna alla vittoria dopo due sconfitte consecutive battendo 2-0 il Messina e tenendo così ancora vivo il sogno play-off. I rossoneri passano in vantaggio al 35′ con un gran gol di Sarno e ad inizio secondo tempo lo stesso Sarno realizza la doppietta. Dopo lo scialbo pareggio casalingo contro il Cosenza e l’esonero di Pancaro, la Juve Stabia si impone 3-0 sul campo della Lupa Roma. Le vespe passano in vantaggio al 36′ con Di Carmine e nella ripresa la Juve Stabia dilaga prima con Caserta e poi con lo stesso Di Carmine, complice l’inferiorità numerica dei capitolini. La Reggina fa il colpaccio ad Aversa e torna il corsa per i play-out. A decidere la sfida il gol di Viola su rigore ad inizio del secondo tempo. Infine il Barletta batte 2-1 in rimonta la Paganese al termine di una gara ricca di colpi di scena.

Francesco Carbone