CONDIVIDI

 

keller_mariano

BRINDISI: Peschechera, Iaboni, Lotti, De Martino, Sicignano, Patti, Loiodice, Marsili, Albano (24’st Tedesco), Pellecchia (41’stBove), Fella (29’st Greco). A disp: Novembre, Akuku, Iaia, Vantaggiato, Martinelli, De Carlo. All: Ciullo.

M. KELLER: Napoli, Tommasini, Bosco, La Torre (1’stSorrentino), Micallo, Gala, Della Corte (17’ Cicatiello), Marzocchi, Mazzeo, Falzarano (18’st Visone), Santaniello. A disp: Parisi, Noviello, Dragone, Marseglia, Esposito, Amico. All: Muro.

ARBITRO: Vingo di Pisa – ASSISTENTI: Miccoli di Lanciano, D’Agostino di Teramo.

MARCATORI: 31’ Albano (B), 16’st Pellecchia (B), 22’stSantaniello (K)

NOTE: Ammoniti De Martino, Albano e Greco (B), Mazzeo (K). Recuperi 1’ e 4’.

 

Si interrompe a 5 la serie di risultati utili consecutivi della Mariano Keller, che torna da Brindisi con i complimenti degli addetti ai lavori ma senza alcun punto in tasca.

Su di un campo reso pesante dalla pioggia ed in una partita non ricchissima di azioni da rete, la squadra biancoblu ha dato filo da torcere alla formazione di casa, che ha dovuto sudare più del previsto per far sua l’intera posta in palio. Per la Keller, oltre alle defezioni di Fragiello, Maisto e Mugione, gara condizionata dall’infortunio accorso al giovane Della Corte dopo appena un quarto d’ora di gioco, per il quale mister Muro ha dovuto effettuare il primo cambio già al 17’. Il Brindisi passa in vantaggio alla mezz’ora con Albano, dopo che Pellecchia, in precedenza, aveva colpito un palo graziando Napoli. La squadra napoletana, subito il gol, ha giocato a viso aperto alla ricerca del pareggio, chiudendo però la prima frazione sul passivo di 1-0.

Nella ripresa la realizzazione di Pellecchia potrebbe chiudere di fatto la partita, ma la Keller accorcia poco dopo le distanze con Santaniello, sugli sviluppi in area di una punizione di Visone. Il Brindisi, allora, arretra il baricentro a difesa della propria porta, cercando in tutti i modi di far passare i minuti fra interruzioni di gioco e perdite di tempo. I napoletani però peccano un po’ di determinazione, sprecando nel finale l’occasione di riacciuffare la parità.

 

 

 

Ufficio Stampa A.S.D. MARIANO KELLER

Antonella Scippa