CONDIVIDI

La 24a giornata del girone c di lega pro si è aperta con un pareggio per 2-2 tra Cosenza e Casertana. I rossoblù in vantaggio per ben due volte si fanno raggiungere dagli avversari. E’ De Angelis a segnare al settimo minuto il gol che fa esultare squadra e tifosi, il pareggio arriva al ’39 con Mancino. A nove secondi dalla ripresa seconda rete dei rossoblù con Coni, il sogno della vittoria interrotto dal gol di Cissè. La Paganese esce dal “San Filippo” di Messina con un pareggio che, seppur rimanda il ritorno alla vittoria che manca da quasi due mesi, è un passo verso una salvezza ampiamente anticipata. Il vantaggio del Messina è siglato al 43′ dall’eterno Corona, abile a deviare in rete, con la complicità di una leggera deviazione della difesa avversaria, un cross di Canè. Il pareggio arriva al 67′ grazie a Girardi. Il Catanzaro conquista la seconda vittoria consecutiva imponendosi con un pesantissimo 2-4 sul campo del Matera. I giallorossi passano in vantaggio all’8′ con Giandonato, poi arriva il momentaneo pareggio dei lucani con Carretta, ma i calabresi si riportano in vantaggio con Bernardo. Mancuso realizza il 3-1,ma il Matera non ci sta e accorcia le distanze grazie ad una punizione di Coletti. Nella ripresa Mancuso mette a segno il suo secondo gol e fissa il punteggio sul definitivo 4-2.

foggia

Nelle partite della domenica pari spettacolare al “Putilli” tra Barletta e Reggina (2-2). Calabresi in vantaggio nel finale di primo tempo con un tocco sotto misura di Maimone. Nella ripresa i pugliesi ribaltano il risultato: uno-due micidiale tra il 59′ e il 61′ firmato da Cortellini e Radi. La Reggina non ci sta e trova il pari al 74′ con Viola. Il Foggia espugna 3-1 il campo dell’Aversa Normanna: vantaggio rossonero di Barraco al 12′ del primo tempo, cui segue il pari di De Vena. Nel finale le due reti decisive di Mazo e Cavallaro, che entrano dalla panchina e regalano la vittoria ai pugliesi. Il Lecce del neo tecnico Bollini batte di misura il Savoia grazie ad una prodezza di Papini. In attesa del posticipo tra Benevento e Lupa Roma, la Salernitana riassapora la vetta della classifica grazie al successo per 2-1 contro l’Ischia. La Juve Stabia non va oltre l’1-1 in casa con il Martina Franca: i padroni di casa partono forte ma si fanno sorprendere da una conclusione di De Lucia che sorprende Pisseri, ma prima dell’intervallo i campani trovano il pareggio con un colpo di testa di Di Carmine. Alla Vigor Lamezia basta un gol di Montella per battere il Melfi.

Francesco Carbone