CONDIVIDI

Cane

NAPOLI, 21 gennaio 2015 – Domani, giovedì 22 gennaio alle ore 11, l’Istituto tecnico Nitti di Napoli (Via Kennedy 140) ospiterà la prima tappa napoletana de “Il CalciaStorie”, progetto nazionale lanciato da Lega Serie A e Uisp (Unione Italiana Sport per tutti) per diffondere la cultura dell’integrazione e della tolleranza attraverso il calcio. Con il supporto di materiale multimediale, ricerche d’archivio, interviste a testimonial d’eccezione, giochi di role-play, saranno narrati agli studenti singoli episodi o intere esistenze di calciatori, allenatori, club che hanno affrontato diverse forme di discriminazione nella loro vita.

Saranno presenti:

– Nunzia Campolattano, Dirigente Scolastico Nitti;

– Carlo Balestri, responsabile politiche internazionali Uisp;

– Antonio Mastroianni, Presidente UISP Comitato Territoriale Napoli;

– Prof. Armando Sangiorgio, Coordinatore del Progetto.

Testimonial dell’evento l’ex giocatore del Calcio Napoli Faustinho Canè.

“Il CalciaStorie rientra tra le iniziative volute fortemente dalla Lega Serie A per combattere la piaga del razzismo e della discriminazione nella nostra società – ha dichiarato il Presidente della Lega Serie A, Maurizio Beretta -. La storia e la memoria sono le basi da cui ripartire, e in questo senso il calcio, da sempre eccezionale strumento di comunicazione e sensibilizzazione, ci aiuterà ad avvicinarci alle nuove generazioni, per veicolare tra i ragazzi valori importanti quali l’integrazione e la tolleranza”.

“Obiettivo de “Il CalciaStorie” è trasmettere memoria e storia, valori sociali e passione per lo sport – afferma Vincenzo Manco, Presidente Nazionale Uisp – Grazie ad un gioco popolare come il calcio e al fianco della Lega Serie A e degli altri partner, riusciremo a dialogare con i ragazzi nelle scuole, che sono le principali agenzie formative insieme a università, famiglia e sport”.

Dopo la presentazione, i ragazzi saranno protagonisti di un percorso di sensibilizzazione sul tema del razzismo, passando dagli spunti offerti da storie e scenari vissuti negli anni nel mondo dello sport, da sempre specchio fedele della società in cui viviamo. Attraverso giochi, attività e tecniche innovative come il “role-play” i ragazzi saranno portati a scoprire e a farsi portavoce del valore dell’integrazione e della multiculturalità.

“Il CalciaStorie” – Storie di integrazione dal profondo del calcio, è promosso da Lega Serie A, Unione Italiana Sport Per Tutti (Uisp), Associazione Italiana Calciatori (Aic), SKY, Telecom e Panini, con il patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, e coinvolgerà tutte le 15 città italiane, sedi dei club della Serie A TIM. Per la realizzazione del progetto saranno utilizzati i fondi derivanti dalle sanzioni irrogate dal giudice sportivo durante il Campionato di Serie A TIM.

 

L’ufficio stampa

 

Marco Caiazzo