CONDIVIDI

613031_heroa

L’Italia sperimentale vince e convince 1-0 contro l’Albania giocando una partita vogliosa con tante occasioni non sfruttate.

L’Italia comincia bene la sfida contro l’Albania. Il Ferraris è stracolmo ma di tifosi albanesi che si fanno sentire più degli italiani.Traversa clamorosa al 36′ per Cikalleshi che con un tiro dai 30 metri fa tremare la porta difesa da Sirigu. Poco dopo è Bertolacci a impegnare Berisha da un tiro da fuori area. Allo scadere è ancora l’Albania a impegnare Sirigu.

Nella ripresa occasionissima per Giovinco che solo a davanti a Berisha calcia debole in braccio al portiere. Nel capovolgimento di fronte Sirigu sbaglia e regala palla all’Albania che spreca in malo modo. Al 61′ occasione incredibile per Destro che con una palla al giro sfiora il palo. L’Italia insiste e prova a vincere e l’occasione arriva Okaka appena entrato che si gira in area ma Berisha risponde ancora presente. La partita anche in questo caso viene sospesa. Dopo i fatti della partita con la Croazia, alcuni tifosi albanesi entrano in campo con i propri vessilli con baci e abbracci per i propri beniamini. Addirittura un tifoso chiede l’autografo sulla bandiera al capitano Cana. Al 81′ un cambio da sottolineare: entra Francesco Acerbi dopo la sua lotta contro il Cancro. Sul calcio d’angolo successivo l’Italia passa in vantaggio: Okaka spizza di testa e supera Berisha portando gli azzurri avanti. Dopo 4 minuti di recupero l’Italia di Conte vince contro l’Albania e torna nel 2015 per le qualificazioni a Francia 2016.

Luigi Iervolino


Warning: A non-numeric value encountered in /home/ilmedian/public_html/sport.ilmediano.it/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353