CONDIVIDI

image

 

Un Italia molto brutta e compassata batte Malta 1-0 e resta a punteggio pieno insieme alla Croazia con Francia 2016 sempre più vicina.

 Partenza lenta per gli azzurri che tengono palla ma non riescono ad incidere. La prima occasione è per Malta con Failla che prova il tiro dalla distanza che esce fuori di poco. L’Italia, dopo il brivido, reagisce e colpisce due pali in un minuto: prima Pellè di testa e poi Chiellini sempre di testa. È il preludio al gol che arriva al 23′ con Pellè all’esordio che con un facile tap-in supera il portiere maltese. Al 27′ episodio che chiude ancora il match: l’uomo simbolo di Malta Mifsud viene espulso direttamente per un entrata a martello su Florenzi. L’uomo in più addormenta l’Italia che fa molto arrabbiare Conte.

Nel secondo tempo l’Italia parte ancora molto lentamente ma si rende pericolosa al 7′ con Immobile che non riesce a dare potenza al suo colpo di testa che finisce tra le braccia del portiere di Malta. La noia è padrone del campo e Conte è scuro in volto. Prova con i cambi ad accendere il match. Al 73′ arriva la parità numerica: Schembri approfitta di una dormita di Chiellini e Bonucci con quest’ultimo che lo atterra lanciato a rete; per l’arbitro è rosso diretto. Al 91′ ancora un palo: questa volta con Giovinco che con un diagonale timbra il palo a portiere battuto. Per gli azzurri da salvare solo il risultato e i tre punti. La prestazione è da dimenticare. Appuntamento a San Siro il 16 Novembre contro la Croazia.
Luigi Iervolino