CONDIVIDI

 

benevento

La quarta giornata del girone C di LegaPro si è aperta con l’anticipo di venerdì sera tra Lecce e Reggina,che ha visto il successo dei salentini grazie alle reti di Papini nel primo tempo e di capitan Miccoli nella ripresa. Nelle gare del sabato vincono tutte e tre le capolista. Ennesimo grande successo della matricola Lupa Roma, che va a prendersi i tre punti anche sul campo del Cosenza. Terza vittoria consecutiva per la Salernitana,che si porta in vetta alla classifica del Girone C. Sul campo della Vigor Lamezia il gol decisivo è messo a segno da Calil a quattro minuti dal novantesimo. Il Catanzaro risponde ai successi di Salernitana e Lupa Roma superando in rimonta il Melfi. I padroni di casa passano in vantaggio con una punizione di Berardino,ma i calabresi reagiscono subito siglando tre gol nel giro di dieci minuti grazie a Pacciardi,Silva Reis e Pagano. Nei secondi quarantacinque minuti i gialloverdi provano a riaprire il match,ma al 94′ Barraco chiude i conti e decreta il successo dei giallorossi. Prima vittoria stagionale della Casertana che conquista i tre punti sul campo della Paganese. Clamoroso tonfo interno del Messina che perde 5-0 in casa con il Matera. I gol,siglati tutti nel primo tempo,portano la firma di Iannini e di Madonia e Letizia autori di due doppiette.

Termina 2-2 la prima gara domenicale del girone C della Lega Pro tra il Martina Franca e l’Ischia. Pugliesi ripresi in extremis dai campani, dopo il doppio vantaggio. In gol al 40′ Patti, raddoppio di Caruso al 51′. Ciotola riprende poi la squadra di Ciullo con una doppietta,che regala il terzo pareggio consecutivo degli isolani. Il Savoia vince 2-0 sul campo dell’Aversa Normanna salvando così la panchina di Bucaro. Continua il buon cammino del Benevento,capace di cogliere contro il Foggia la terza vittoria su quattro giornate.  L’ultima partita in programma ha visto il successo per 3-1 della Juve Stabia ai danni del Barletta.

Francesco Carbone