CONDIVIDI

1250687-conte

 

Nemmeno il tempo di chiudere il mondiale brasiliano che il nostro campionato torna protagonista con un fulmine a ciel sereno. Nella serata di ieri Antonio Conte si è dimesso dalla panchina della Juventus. Ai microfoni di Juventus Channel il mister ha dichiarato:” C’è stato un percorso in cui ho maturato delle percezioni, delle sensazioni che mi hanno portato a questa decisione. “vincere è difficile e comporta tanta fatica ovunque e in una società come la Juventus, che vanta una tradizione di vittorie così importante e dove c’è l’obbligo della vittoria, può essere più faticoso rispetto ad altre parti. Ma chi ha dimostrato di essere un vincente sopporta bene la fatica e le pressioni che ne conseguono”. Alla base della scelta del tecnico pugliese divergenze di mercato con la società.

È scoppiata la rabbia tra i tifosi juventini, soprattutto per la scelta del sostituto di Conte. Stamattina è arrivata l’ufficialità dell’ingaggio di Max Allegri, ex Milan, come nuovo allenatore della Juventus. I tifosi sembrano contrari e poco fiduciosi della scelta soprattutto perché Allegri è stato l’allenatore che ha mandato via Pirlo dal Milan.

Con questo cambio tecnico anche i valori in campo del nostro campionato possono cambiare. La Juventus potrebbe soffrire il cambio e il gap con Roma e Napoli potrebbe diminuire.

Ora per Conte potrebbero aprirsi le porte della nazionale; un progetto che partirebbe da Bari il 4 Settembre per finire al Mondiale russo del 2018.

Luigi Iervolino