CONDIVIDI

image

Il Belgio batte gli Stati Uniti 2-1 ai supplementari e raggiunge l’Argentina ai quarti di finale. Grande protagonista della serata il portiere americano Howard con tante parate che hanno portato la partita ai supplementari.
Il Belgio parte subito forte e va al vicino al vantaggio con Origi ma Howard devia in angolo. Al 20′ gli Stati Uniti rispondono con Dempsey ma Courtois blocca a terra senza alcun problema. La partita è equilibrata e le occasioni sono per entrambe le squadre. Al 23′ palla gol per De Bruyne ma il giovane fiammingo sbaglia clamorosamente calciando fuori. Il Belgio insiste con Hazard da fuori ma gli Stati Uniti resistono in difesa. Nel finale di primo tempo le squadre respirano e chiudono la prima frazione sullo 0-0.
Nel secondo tempo Mertens mette subito alla prova Howard con un colpo di testa ma il portiere americano devia in angolo. Il Belgio insiste e colpisce la traversa con un colpo di testa di Origi. Ancora Mertens vicino al vantaggio con un tacco fantastico che esce di pochissimo al lato. Al 68′ Witsel sfiora il palo con un gran tiro del centrocampista dello Zenit. Il Belgio continua ad attaccare e grande occasione mancata per Mirallas che solo davanti a Howard si fa ipnotizzare dal portiere americano. Ancora Howard protagonista al 80′ che respinge un tiro a giro di Hazard. Al 90′ Kompany parte dalla sua area e va a concludere raccogliendo un assist di De Bruyne ma Howard dice ancora di no. Serata incredibile per il portiere americano. Dopo 3 minuti di recupero anche l’ultimo ottavo di finale finisce 0-0 e si va ai supplementari.
Al 2′ minuto supplementare il Belgio passa in vantaggio con De Bruyne che con un diagonale supera Howard. Al 10′ è Lukaku, entrato al posto di Origi, a sfiorare il raddoppio ma Howard tiene in vita U.S.A. Allo scadere del primo tempo supplementare Lukaku raddoppia anticipando Gonzales e sigla il primo gol in questo Mondiale portando il risultato sul 2-0.
Nel secondo tempo supplementare gli Stati Uniti reagiscono e al primo minuto accorciano le distanze con Green appena entrato che supera Courtois. Al 113′ grandissima parata del portiere dell’Atletico Madrid su Dempsey che su punizione si rende pericoloso. Il Belgio resiste e vola ai quarti contro l’Argentina di Messi.
Luigi Iervolino