CONDIVIDI

ecuador

La Francia affronta l’Ecuador nell’ultima giornata del gruppo E. Se i Blues possono possono stare relativamente tranquilli visto il primato nel girone,l’Ecuador si aggrappa con le unghie alla matematica e dovrà mettercela tutta per superare il turno, in quanto la Svizzera,anch’essa a 3 punti, affronta in contemporanea l’Honduras,già eliminato dal Mondiale.

Deschamps si affida forzatamente a Sissoko in attacco, mentre rientra dal primo minuto Pogba. Il tecnico ecuadoregno Rueda si affida in attacco a Enner Valencia.

In avvio meglio la Francia con un buon palleggio ,l’Ecuador è in difficoltà nella costruzione della manovra e si affida soltanto a lanci lunghi verso Valencia. La notizia del gol della Svizzera nell’altra partita in contemporanea del girone,non scuote più di tanto i sudamericani. La Francia tiene nettamente il pallino del gioco e ci prova con un tiro da fuori di Sissoko,che viene bloccato da Dominguez. La notizia del raddoppio della Svizzera,scuote un Ecuador ad un passo dall’eliminazione,che alza il proprio baricentro. Pogba va vicino al vantaggio con un colpo di testa,ma Dominguez con un colpo di reni manda il pallone in corner. La più grande occasione del primo tempo è però per l’Ecuador. Grande colpo di testa di Valencia, e con i piedi Lloris dice di no. Finisce 0-0 un primo tempo avaro di emozioni.

La Francia sfiora il gol ad inizio ripresa. Cross perfetto di Sagna per Griezmann,ma Dominguez grazie anche alla traversa si salva. Al 60′ l’Ecuador resta in dieci uomini per l’espulsione di Antonio Valencia. I sudamericani vanno vicino al gol in contropiede. Enner Valencia recupera palla e parte veloce, passaggio per l’accorrente Noboa che colpisce male. Ottima azione in ripartenza della Francia. Il tiro di Matuidi è parato in due tempi da Dominguez. I Blues sfiorano ancora il gol con un colpo di testa di Pogba che sfiora il palo. Ecuador ancora una volta pericoloso. Grande giocata di Paredes, palla per Ibarra che mette a sedere Koscielny e scarica il sinistro,ma trova il muro di Lloris. Ci prova ancora la Francia con il neo entrato Remy,che tira col mancino,ma Dominguez vola in presa plastica. Ancora Pogba che prima arpiona un gran pallone a centrocampo. Poi, scambio con Remy e destro a giro,palla di poco fuori.
La Francia pareggia contro l’Ecuador e vola agli ottavi da prima classificata nel proprio girone. Eliminato, invece, l’Ecuador.

shaqiri

Nell’altra partita del girone E,un super Shaqiri, autore di una tripletta memorabile contro l’Honduras , trascina la Svizzera agli ottavi di finale di Brasile 2014, dove i ragazzi di Hitzfeld incontreranno l’Argentina, una delle favorite al titolo iridato.

Francesco Carbone