CONDIVIDI

284379_heroa

A Manaus altra sorpresa: il Portogallo è quasi fuori dal mondiale dopo il pareggio di questa sera contro gli Usa per 2-2. Il discorso qualificazione è rinviato all’ultima giornata.

Il Portogallo parte forte con un Ronaldo in serata per riscattare la pessima prestazione contro la Germania. Quattro minuti e il Portogallo è già in vantaggio: svarione difensivo degli americani e Nani supera subito Howard con un tiro sotto la traversa facendo esplodere i tanti lusitani sugli spalti. La risposta degli Stati Uniti non si fa attendere: solo un grande Beto evita il gol del pareggio del solito Dempsey. È ancora il centrocampista americano a mettere in difficoltà la difesa portoghese ma Beto respinge in angolo. Su punizione ci prova Cristiano Ronaldo al 40’ ma il suo tiro finisce alto sopra la traversa. La grande occasione arriva poco dopo con il palo di Nani prima e poi il miracolo di Howard sulla conclusione di Eder.

Nel secondo tempo subito clamorosa occasione per gli americani: su un cross rasoterra Bradley batte a botta sicura ma Ricardo Costa respinge sulla linea di porta evitando il pareggio degli Usa. Il pareggio è nell’aria e arriva al 63’ con un tiro a giro fantastico di Jones che lascia impietrito Beto e porta la partita sui binari del pareggio. Con questo gol il Portogallo lascerebbe ogni speranza di andare agli ottavi di finale. I lusitani spingono con Nani e Ronaldo senza però trovare la porta. In contropiede però gli Stati Uniti colpiscono ancora con Dempsey che appoggia in rete portando in vantaggio gli americani e togliendo ogni possibilità al Portogallo. Nei minuti finali Ronaldo prova a scuotere la sua nazionale senza però grandi risultati. Al quarto minuto di recupero arriva il pari del Portogallo con Varela che fa risorgere la propria nazionale e rinvia il discorso qualificazione.

Luigi Iervolino