CONDIVIDI

AYEW-art-2

Gli Stati Uniti, a sorpresa, battono il Ghana 2-1 e volano al secondo posto nel girone G di Brasile 2014. Una vittoria importante per gli americani ora attesi dalla sfida decisiva con il Portogallo di Ronaldo.

Nemmeno il tempo delle formazioni che gli Usa sono già in vantaggio: grande serpentina di Dempsey che supera la difesa del Ghana e batte il portiere africano. Per il capitano degli americani sono bastati appena 30 secondi di gioco. Dopo lo shock iniziale, il Ghana comincia a macinare gioco e prova a mettere in difficoltà la difesa statunitense. Gli Usa, però, approfittano degli spazi che gli africani lasciano in difesa. Proprio in contropiede Altidore è costretto al cambio per uno strappo alla coscia sinistra. Il Ghana continua ad attaccare senza creare pericoli a Howard. L’occasione arriva allo scadere del primo tempo con Ayew che tira all’altezza del dischetto ma la sua conclusione è debole.

Nel secondo tempo il Ghana continua la sua spinta alla ricerca del pareggio e gli Stati Uniti sono costretti ad abbassarsi. Al 57’ è Gyan ad avere una buona occasione ma Howard compie una grande parata. Al 65’ è il laterale juventino Asamoah con un tiro da lontano a mettere in difficoltà il portiere americano. Il caldo e le condizioni climatiche estreme fanno scendere d’intensità il match. Al 83’ arriva il pareggio degli africani: azione fraseggiata del Ghana, tacco smarcante di Gyan e Ayew davanti ad Howard non sbaglia e firma il pari per le Black Stars. Partita finita? Nemmeno per sogno. Gli Stati Uniti alla prima occasione si riportano in vantaggio: su calcio d’angolo Brooks di testa supera il portiere ghanese. Dopo 5 minuti di recupero l’arbitro svesede Eriksson manda le squadre negli spogliatoi e decreta una vittoria a sorpresa per gli Usa. Per il Ghana adesso la strada è molto in salita per gli ottavi.

Luigi Iervolino


Warning: A non-numeric value encountered in /home/ilmedian/public_html/sport.ilmediano.it/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353