CONDIVIDI

Calcio-Australia-Joshua-Kennedy

-STORIA-Il girone B di Brasile 2014 si conclude con la cenerentola del gruppo l’Australia. I giocatori e i tifosi della Nazionale sono soprannominati Socceroos, termine derivante dalla fusione di soccer, il calcio, e e kangaroos i canguri.

Per l’Australia è la quarta qualificazione ad un Mondiale, la terza consecutiva. La prima partecipazione risale al 1974 in Germania con un eliminazione nel turno eliminatorio. Nel 2006 il ritorno nella competizione iridata, sempre in Germania, con l’approdo agli ottavi. In quella occasione fu proprio l’Italia di Lippi ad estromettere gli australiani dal Mondiale. Nel 2010 la corsa della squadra oceanica terminò nei gironi.

La nazionale australiana di calcio adotta una divisa di colore giallo e verde. La selezione australiana è guidata dal C.T. Ange Postecoglou.

girone-b

-IL GIRONE- Il girone dell’Australia è il più duro che potesse capitare alla squadra oceanica. Oltre a Spagna e Olanda, l’Australia esordirà il 13 Giugno alle 24 italiane contro il Cile. Sarà un cammino duro e forse breve per i socceros.

Tim-Cahill-638x425

-LA FORMAZIONE E LE STELLE- La formazione australiana è una squadra rinnovata in ogni reparto. Dopo una generazione di tanti buoni calciatori come Viduka, Grella, Bresciano, l’Australia arriva in Brasile con una formazione nuova, tanti giovani inesperti ma sicuro promesse del calcio. Partiamo dal portiere Langerak, estremo difensore del Borussia Dortmund e promessa del calcio australiano. Nel reparto difensivo e a centrocampo la squadra è molto debole, formata da tanti giovani che si metteranno in vetrina nella prossima edizione iridata. In attacco la stella dei socceros Tim Cahill, passato all’Everton e ora in forza al New York Red Bulls.

Luigi Iervolino