CONDIVIDI

Pasquale Campanile 1

 

Poteva decidere il campionato ma il campionato è già deciso, Sporting Sala Marcianise e Borussia Policoro si affrontano solo per le statistiche in quanto il girone E di serie B ha già emanato i suoi verdetti. I lucani sono già promossi in A2 la squadra del duo presidenziale Detta-Campana ha già in tasca il secondo posto, si scenderà in campo alle ore 16 al “PalaGianlucaNoia” con il solito ingresso gratuito. Ma sarà comunque una gara dagli alti contenuti qualitativi, si sfidano infatti le migliori del campionato e di certo lo spettacolo è assicurato. Soprattutto sarà l’occasione magari per “vendicarsi” dell’8-1 subito all’andata dagli uomini di mister da Silva che poi da quel momento hanno letteralmente cambiato passo con un en plein di vittorie consecutive pari a dieci. A presentare questo incontro è Pasquale Campanile che dopo un periodo tormentato dagli infortuni è tornato a pieno regime “Sarà una gara comunque importante per mantenere alta la tensione in vista dei playoff e continuare con ritmi partita importanti in previsione di questo nuovo campionato che ci aspetta con gli spareggi. Poi ci teniamo a concludere imbattuti questo girone di ritorno e vincere contro il Policoro specie dopo la batosta dell’andata, quella partita ci ha fatto riflettere ed ha suscitato in noi uno scatto d’orgoglio. Personalmente penso che alla fine hanno pesato i punti persi con la Partenope, analizzando il campionato penso che perdere a Mola ci poteva stare ed è capitato anche allo stesso Policoro mentre a Barletta la partita era già vinta se non c’era quella espulsione molto dubbia del nostro capitano Gigliofiorito che l’arbitro pochi secondi prima aveva decretato come un nostro fallo e quindi conseguente tiro libero in nostro favore salvo poi ripensarci e comminare addirittura il rosso per simulazione che ha cambiato la partita in 50 secondi portando così i locali sul pareggio. Inutile guardarci indietro ora bisogna solo guardare avanti e fiduciosi con in testa solo le prestazioni e l’atteggiamento messo in campo e mostrato in queste dieci importanti vittorie che hanno dimostrato la bontà di questa squadra e di questo gruppo”. Tecnico anche dell’under 21 appena eliminata ai 32esimi di finale dei playoff scudetto dai cugini della Dhs Napoli Campanile ha così commentato il campionato dei suoi giovani “C’è l’amaro in bocca per come siamo usciti, sia all’andata che al ritorno siamo stati poco cinici e contro una formazione costruita per vincere abbiamo fatto la nostra ottima figura mettendoli in seria difficoltà in entrambi i match. Resta il fatto che bisogna crescere anche se c’è da dire che ho lavorato poco quest’anno con i ragazzi spesso impegnati in prima squadra e con un gruppo ridotto all’osso penso non si poteva fare di più. All’andata mi è mancato do Prado per infortunio al ritorno qualche sbavatura di troppo in difesa nel momento cruciale ed errori sottoporta hanno fatto si che il Napoli portasse a casa la qualificazione”. 4-3 all’andata a Marcianise e 3-2 al ritorno a Cercola per i partenopei e così il sogno dell’under 21 dello Sporting si è fermato ai 32esimi di finale. Ritornando alla prima squadra ritorna tra i convocati Darcio Forgiarini che dopo quasi un mese dall’infortunio alla mano in quel di Modugno tornerà quindi tra i pali con il giovane Barbieri da vice.

Addetto stampa Sporting Sala Marcianise