CONDIVIDI

SAMSUNG

Missione compiuta. La DHS Napoli C5 stacca il pass per le Finale Eight di Coppa Italia e centra il primo obiettivo stagionale. I ragazzi di Polidoro battono 5-2 la LC Five Solto Martina e raggiungono Kaos Futsal, Asti, Cagliari, Lazio, Acireale, Alter Ego Luparense e Italservice Pesarofano.

La cronaca del match. Gli azzurri partono subito forte e creano quattro palle gol limpide, con D’Ammora che al 5’ scheggia anche il palo. Al 7’ arriva il meritato vantaggio: Pipolo ruba palla e lancia Arillo in campo aperto. Il pivot sente la presenza di Milucci sul laterale e gli offre la palla facile facile dell’ 1-0. Al 9’ però il Martina, alla prima occasione utile, pareggia. E’ Ferri a bucare Simeone dopo uno schema su punizione. Il gol non cambia la direzione del match. E’ sempre il Napoli a menare le danze e al minuto 11 capitan Pipolo su azione d’angolo trova il missile centrale che sibila sulla testa di Micoli e gonfia la rete. 2-1. Il Napoli pressa forte ma dopo dieci minuti ha già esaurito il bonus dei falli. Al 14’ Caio Pagnussat si presenta dal dischetto dei dieci metri, ma Simeone intuisce e sputa via il pallone. Prima della chiusura di tempo Galletto, con un gran diagonale, accarezza il palo.

Nella ripresa il Martina, che col 2-1 sarebbe fuori dai giochi, parte con piglio diverso ma Simeone fa buona guardia su Caio, il più pericoloso dei suoi. All’8’ gli azzurri svoltano definitivamente. E’ ancora uno schema studiato alla perfezione a fare la differenza. Stavolta c’è Pazzi a preparare il missile terra-aria che supera Micoli. Abbraccio al papà sugli spalti e gara che vita decisamente in direzione degli azzurri, che nonostante il doppio vantaggio continuano a premere sull’acceleratore: Micoli deve superarsi sul tap in a botta sicura di Milucci, poi è il palo a respingere la conclusione di Arillo. Al tecnico ospite Basile non resta che provare la mossa disperata del portiere di movimento, ma i movimenti in chiusura difensiva dei ragazzi di Polidoro sono perfetti. Al 16’ Arillo vede la luce di tiro e non si fa pregare: porta sguarnita e 4-1. Castellana addolcisce il passivo un minuto dopo, ma ci pensa Calabrese a chiudere definitivamente la contesa dalla propria metà campo. Finisce 5-2: il Napoli tutto napoletano porta a casa la qualificazione.

Sala stampa E’ raggiante davanti ai microfoni della DHS Napoli C5 Official Web Tv il tecnico Loris Polidoro: “Una vittoria meritata. Anche all’andata eravamo stati superiori, ma il risultato non ci aveva premiato. Stasera è andata diversamente, siamo stati concentrati e concreti dal primo minuto. Final Eight? E’ il primo obiettivo stagionale centrato. La società punta tanto su questo gruppo e io sono convinto che possiamo giocarcela con chiunque. Alle Final Eight ci saranno le migliori formazioni giovanili d’Italia. Noi non ci poniamo limiti. Dobbiamo essere ambiziosi”.

Soddisfatto per il traguardo raggiunto anche il DG Stefano Salviati: “Complimenti al mister e ai ragazzi per aver centrato le Final Eight. Non era affatto facile riuscirci, ma nel doppio confronto col Martina abbiamo dimostrato di essere superiori. Felice per l’apporto di tutto il gruppo, che sta crescendo settimana dopo settimana. Un plauso speciale a Calabrese e Pazzi, che stasera hanno avuto un buon minutaggio senza tradire le attese”.

Comunicato stampa