CONDIVIDI

maracana_cus_badge

ACERRA – Vittoria schiacciante per il MaracanàFC che nella partita casalinga valevole per la ventitreesima giornata di campionato, asfalta il RealAgerola. Termina 6-1 in favore dei locali, che all’impianto di ViaSannereto conquistano tre punti fondamentali che al momento fruttano il quarto posto in solitaria in graduatoria, ad una sola lunghezza dallaTurristerza in classifica.

 Si sblocca subito la partita ad Acerra, grazie ad una perla dell’istruttore di tango Luigi De Rosa, che al 2’ lascia sul posto il diretto avversario e in solitaria, sul versante sinistro fa secco il macchinoso Mansi, con un mancino chirurgico. 1-0. La reazione degli ospiti è sterile e poco propositiva grazie soprattutto all’organizzazione tattica de lMaracanà bravo a chiudere spazi e posizioni di tiro. Sul finire di primo tempo sono ancora i locali ad andare in rete: al 26’ infatti è Passaro a procurarsi il sesto fallo e ad incaricarsi della battuta a rete, impeccabile, che frutta il 2-0.

Nella ripresa il Real Agerola prova a rimettersi in gara ma uno strepitoso quanto efficienteLiguorisalva sul fendente di Buonocore. Al 33’ però azione da manuale del futsal :Passaro scarica sul lato per De Rosa che continua il giro palla per Terracciano e per Piscopo che dalla sinistra rimette in mezzo per lo stesso Passaro che non perdona, appoggiando in rete il gol del 3-0. Grande soddisfazione per il sempreverde pivot che a quarantuno anni ha ancora mente e voglia di mettersi in gioco, ripetendosi addirittura al 37’ quando chiude il triangolo con Terracciano firmando il gol del 4-0, con la sua tripletta personale. Col pesante passivo gli azzurri peccano di concentrazione e in ripartenza gli agerolesi accorciano grazie alla rete di Nastri che infila col mancino l’incolpevole Liguori. 4-1. A metà ripresa però il moto perpetuo azzurro continua imperterrito a scoccare come le lancette assordanti di un orologio perfetto, soprattutto quando Piscopo intercetta una ripartenza agerolesee si invola verso la porta, con Barbi che nel taglio prende palla e infila la palla sotto le gambe del malcapitato Mansi, per il momentaneo 5-1. Al 49’ è lo stesso Barbi che ricambia il favore, difendendo palla e servendo in corridoio Piscopo che non sbaglia suggellando il gol del definitivo 6-1.

Partita fantastica per gli azzurri che a fine partita hanno dedicato la vittoria a mister Vincenzo Rescigno il quale sabato ha subito un intervento alla schiena perfettamente riuscito, sfornando una prestazione davvero sopra le righe.