CONDIVIDI

alma salerno - foto di squadra

L’Alma esce sconfitta 4-2, ma a testa altissima, dal derby tutto salernitano che la opponeva alla Feldi Eboli. I calcettisti della Feldi, avanti di tre gol, hanno subìto dapprima la rete di Spisso che ha svegliato i granata. L’attaccante dell’Alma s’è procurato un calcio di rigore, l’ha sbagliato ma è stato lesto a ribadire in rete, in tap-in. Poi i salernitani nel secondo tempo hanno ulteriormente accorciato le distanze – gol di Mansi, ex di turno – e hanno a quel punto creduto nella clamorosa rimonta. A pochi minuti dal termine, con la squadra di Mainenti protesa in avanti alla ricerca del gol del 3-3, la Feldi Eboli ha archiviato il derby realizzando la rete della sicurezza. «Meritavamo di passare subito in vantaggio, ma il portiere della Feldi ha compiuto un autentico miracolo – questa l’analisi del dg dell’Alma Salerno, Antonio Peluso – poi Eboli ha spezzato l’equilibrio della partita tirando parecchio, e bene, dalla distanza. Non ho visto un’Alma seduta e rassegnata, anzi la squadra ha mostrato carattere ed è riuscita a rimontare due dei tre gol di svantaggio. Ripartiamo dalla prestazione ottima dei nostri ragazzi, cioè dai progressi che erano stati evidenti già nella partita casalinga persa contro l’Orte che, nel frattempo, ha battuto con largo divario il Campobasso, nostra rivale nella lotta salvezza. Il Saviano, invece, ha vinto e si è ulteriormente staccato. Ormai è chiaro: noi e il Campobasso ci giochiamo la permanenza in serie B e lo scontro diretto, in programma a marzo, vale un campionato».

Dopo la pausa del campionato per gli impegni della nazionale di calcio a 5, la stagione dell’Alma Salerno riprenderà sabato 20 febbraio, in casa al Pala Tulimieri, contro l’Ardenza Ciampino seconda in classifica. Fischio d’inizio alle ore 15. Mainenti avrà a disposizione anche il difensore Milito, che ha scontato il turno di squalifica.

 

7 febbraio 2016 Ufficio Stampa