CONDIVIDI

Campionato Juniores. La DHS Napoli batte l’Aesernia anche nella sfida di ritorno degli ottavi di finale e accede con merito alle Final Eight Scudetto. De Mata sugliscudi, tripletta per lui

Dhs

La DHS Napoli Juniores fa valere il fattore campo e, dopo il successo maturato in terra molisana, supera l’Aesernia anche tra le mura amiche del Centro Fipav, centrando con merito le Final Eight Scudetto di categoria. Gli azzurri fanno subito sul serio. Già dal calcio d’inizio, quando sull’accenno di pressing altissimo da parte degli ospiti, i ragazzi di Falcone con i movimenti giusti e tre passaggi di fila eludono la pressione e si presentano con Canneva a tu per tu con il portiere avversario, tiro e palla sul palo. L’Aesernia, colpita dall’atteggiamento aggressivo degli azzurri, deve immediatamente rivedere il suo modo di stare in campo. Gli azzurri disputano un primo tempo quasi perfetto e non concedonopraticamente nulla all’avversario che subisce due reti, la prima realizzata da Galluccio e la seconda da Quaglietta. Il parziale pare anche fin troppo esiguo per la mole di gioco e occasioni prodotte. Il dominio assoluto della prima parte di gara rilassa inconsciamente i locali, che continuano pero’ a tenere il pallino del gioco, tanto da portarsi ancora sul doppio vantaggio con De Mata e Tafuni. Eppure emergono i primi segnali di cedimento in alcune giocate effettuate con sufficienza da parte di qualche singolo; situazioni che creano, seppur confusionarie, le prime occasioni per la squadra ospite. Su un azzardato scambio a centrocampo gli azzurrini perdono palla e consentono a Guglielmi di presentarsi a tu per tu con Bellobuono che non può fare altro che raccogliere la palla nel sacco. Siamo sul 4-1 e la squadra locale è carica di falli, l’Aesernia prova disperatamente a rientrare in partita ma, complice anche il ritmo alto imposto alla gara dai ragazzi di mister Falcone, gli attacchi sono sterili ed imprecisi. Su uno di questi Varriale ruba palla e parte in contropiede, scarica palla a De Mata libero sul secondo palo: è il gol del 5-1. Da questo momento in poi ci sarà solo il tempo di annotare la tripletta personale di De Mata che al 26′ fissa il risultato finale sul 6-1. E’ il coronamento di uno splendido percorso, che adesso raggiunge il suo culmine con la partecipazione alle Final Eight, un traguardo meritato e un sogno da coltivare con il massimo impegno. Bella l’immagine finale, con le due squadre strette in un abbraccio al centro del campo e con gli ospiti felici di augurare agli avversari la vittoria finale.

 

DHS Napoli – Aesernia 6-1 (p.t. 2-0)

DHS Napoli

Bellobuono, Varriale C., Virenti, Varriale M., Quaglietta, Murolo M., De Mata, Galluccio, Tafuni, Canneva, Vicidomini, Di Giovanni. All. Falcone

Aesernia

Bozzi F., Di Tore, Petraroia, Di Iorio, Montanaro, Guglielmi, Bozzi R., Melfi, Pizzi, Cifolelli, Shatun, Imbriaco. All. Di Mella.

 

 

Reti: 18° Galluccio (N), 29° Quaglietta (N). Secondo tempo: 07° De Mata (N), 14° Tafuni (N), 23° De Mata (N), 24° Guglielmi (A), 26° De Mata (N)

Arbitri: De Gregorio (Nocera) e D’Angelo (Campobasso)

Ammonito: Di Iorio (A)

Ufficio stampa DHS Napoli