CONDIVIDI

San Antonio Spurs-Portland Blazers 114-97 (serie 2-0)

(Fonte internet)
(Fonte internet)

Gli Spurs non falliscono gara 2 e adesso faranno tappa a Portland con la possibilità di chiudere la serie in quattro gare. Ancora una volta la grande differenza viene fatta dalla panchina di San Antonio,che regala punti e intensità al mago Popovich. Ginobili dopo i 2 punti di gara 1 si è attivato in attacco segnando 16 punti,bene anche Belinelli con 13 punti in 22’ di gioco. Portland in queste due gare ha faticato molto in attacco,Aldridge in gara 2 ha segnato 16 punti tirando con un pessimo 6-23 dal campo; la panchina dei Blazers  ha messo insieme soltanto 19 punti (50 per gli Spurs) troppo pochi per impensierire la truppa texana.  San Antonio in queste due gare ha dimostrato di non prescindere da nessun giocatore,in ogni partita un elemento diverso della rosa si erge a ruolo di protagonista,quello di gara 2 è stato senz’altro Leonard, per lui 20 punti con un brillante 8-9 dal campo (4-4 da 3). La serie si sposta dunque a Portland,l’obiettivo minimo per i Blazers adesso è quello di allungare la serie almeno a gara 5.

Miami Heat-Brooklyn Nets 94-82 (serie 2-0)

(fonte internet)
(fonte internet)

Miami batte con leggera fatica i Nets,l’equilibro si è rotto nel quarto periodo sotto le giocate del solito “He got game”. Nel primo quarto Miami è stata molto imprecisa in attacco,glaciale invece Teletovic dall’arco dei tre punti con un 6/9 finale;al termine dei primi 20’ minuti i Nets hanno chiuso in vantaggio di 1 punto.  Nel quarto periodo c’è stata la svolta decisiva,Allen con le sue triple cambia l’inerzia della gara che passa totalmente nelle mani degli Heat. Con 4’ ancora da giocare  Miami tiene il possesso per quasi 2’ grazie al grande lavoro al rimbalzo d’attacco,l’interminabile possesso termina con un canestro facile di James ben servito da Wade. La partita finisce qui, per i Nets non sono bastati i 20 punti di Teletovic,inoltre Williams ha chiuso la gara con 0 punti in 37’ giocati,impensabile poter batte gli Heat con questi numeri. Brookyln dovrà ora far affidamento sull’ esperienza che sembra l’unica arma da poter usare in questa serie.

Vincenzo Torino