CONDIVIDI

Chicago-Washington 69-75 ( serie 1-4) I Wizards vincono la serie

(fonte internet)
(fonte internet)

I Chicago Bulls un po’ a sorpresa salutano i playoff già al primo turno, Washington ha meritato il passaggio del turno violando per ben tre volte lo United Center di Chicago. Nella notte i Wizards hanno potuto contare su un Nene in più (rientrato dalla squalifica) che si è subito fatto sentire nel primo quarto. i Bulls sono stati comunque attaccati alla partita per gran parte del match,ma la sfortuna ancora una volta si è accanita sul team di casa, Gibson si è infortunato nel corso del terzo quarto (distorsione alla caviglia) questo episodio ha avuto il sapore di una sentenza anticipata. Nel quarto periodo i Wizards hanno controllato la partita,anche se i Bulls hanno fallito un appoggio facile con Butler  che li avrebbe portati sul -1 con 20”” ancora da giocare. Washington accede così alla semifinale di Conference,l’avversario di turno  verrà fuori dalla sfida tra Indiana e Atlanta.

Oklahoma-Memphis 99-100 dts (serie 2-3)

(fonte internet)
(fonte internet)

Spettacolo ad Oklahoma,Memphis vince una partita al cardiopalma al termine di un tempo supplementare. Questa partita non era adatta per i deboli di cuore, Memphis a metà del terzo quarto si è portata sul + 20 (52-72)vantaggio che si è disperso in un amen,grazie alle triple di Butler e alle giocate di Westbrook (30 p-13 a. 10 r.) che hanno portato le squadre in parità nell’ultimo periodo. Sul 90-88 per Memphis con palla in mano e 8’’ sul cronometro, lo stesso Westbrook scippa il possesso dalle mani di Conley e realizza il canestro della nuova  parità. Sulla rimessa successiva Gasol scarica la palla nelle mani di Randolph che realizza il canestro della vittoria,l’esultanza dei Grizzlies è pero strozzata dagli arbitri che annullano il canestro con l’ausilio dell’instant replay (tempo scaduto) si va dunque al supplementare. Memphis si porta subito sul + 4 con la tripla di Mike Miller, Oklahoma però torna in parità con il jumper di Ibaka (98-98) l’ultimo minuto è un’altalena di emozioni; Conley firma il nuovo vantaggio Memphis in penetrazione, Ibaka dall’angolo tenta la tripla della vittoria che non va a segno, Durant però subisce fallo a rimbalzo e conquista due liberi. KD realizza il primo libero e manda fuori il secondo (99-100) Memphis cattura il rimbalzo ma fallisce il conseguente attacco,Okc ha ancora un possesso a disposizione. La palla della vittoria va ovviamente nelle mani di KD che cerca gloria dall’arco dei 3 punti,ma la palla schizza sul ferro,il più lesto è Ibaka che cattura la palla e la manda in fondo alla retina….Vittoria! anzi no c’è un déjà vu; Ibaka ha lasciato la palla fuori tempo massimo,e per la seconda volta nella gara gli arbitri annullano il tiro della vittoria. We love this game!

Clippers-Golden State 113-103 (serie 3-2)

I Clippers non si fanno distrarre dalle questioni extra-cestistiche e battono Golden State 113-103. Buoni segnali da Paul (20 p. 7 a.) e Griffin (18 p. 7 r.) ma il vero Mvp della gara è stato DeAndre Jordan,che ha dettato legge nell’aria colorata,per lui 25 punti segnati e 18 rimbalzi catturati. Con questa vittoria i Clippers conservano il fattore campo e nella prossima gara avranno la possibilità di chiudere la serie in trasferta.

Vincenzo Torino