CONDIVIDI
(fonte internet)
(fonte internet)
(fonte internet)

Indiana Pacers-Atlanta Hawks 101-85 (serie 1-1)

Indiana manda subito un messaggio a chi li dava per spacciati dopo la debacle in gara 1 contro Atlanta. Eppure la partenza non è stata incoraggiante, Teague nonostante la marcatura di George riesce a seminare il panico nella difesa di Indiana che va sotto nel primo quarto di 5 punti (21-26). Nel secondo quarto protagonista entrando dalla panchina è l’argentino Scola,autore di una grande prestazione (20 punti- 7 rimbalzi)le sue gesta però non valgono il sorpasso, Atlanta va al riposo lungo con un vantaggio di 4 punti e i fantasmi su Indiana iniziano a manifestarsi. La musica però cambia nel terzo quarto,la difesa dei locali inizia finalmente ad essere presente e il canestro di Stephenson dopo 3’ di gioco vale il sorpasso (62-61) qui la luce di Atlanta si affievolisce lentamente,gli Hawks fanno una grande fatica in attacco e trovano soltanto 13 punti nel periodo. Il terzo quarto si chiude con una tripla di George in transizione sulla sirena che vale il + 14 (79-65). La partita nell’ultimo quarto serve solo ad incrementare l’ottima prestazione di George che chiuderà la gara con : 27 punti-10 rimbalzi-6 assist. La serie adesso si sposta ad Atlanta,per i Pacers sarà ora fondamentale conquistare almeno una vittoria in trasferta per riportare definitivamente la serie sui binari giusti.

Toronto Raptors-Brooklyn Nets 100-95 (serie 1-1)

I Toronto Raptors riportano la serie in parità al termine di una partita equilibrata risolta nei minuti finali. Dopo la grande prova di gara 1 Brooklyn fa le prove di fuga nel primo quarto,ma i Raptors sono tutt’altra cosa rispetto a pochi giorni fa,DeRozan ha disputato una partita eccezionale da 30 punti di cui 17 nel quarto e decisivo periodo. Questa volta non sono bastate le giocate di Pierce e Garnett per i Nets che comunque ritornano dal Canada con una preziosa vittoria esterna in  gara 1. Questa serie non sta deludendo le attese e per risolverla si potrebbe anche arrivare a gara 7,non male per un quarto di finale.

Chicago Bulls-Washington Wizards 99-101 dts (serie 0-2)

Al termine di un tempo supplementare Washington vince a Chicago e si porta a sorpresa sul 2-0. Noah festeggia dunque nel peggiore dei modi il prestigioso titolo individuale appena conquistato (difensore dell’anno). I tempi regolamentari si sono chiusi sul punteggio di 91 pari con l’errore di Beal sulla sirena;al overtime Washington è partita decisamente meglio portandosi anche sul + 7,ma i Bulls sorretti dal grande tifo di casa si sono riportati sul – 2 con 14’’ sul cronometro e la palla in mano. L’azione decisiva è stata giocata da  Hinrich che in penetrazione “sbatte” sul muro difensivo dei Wizards subendo fallo con conseguente viaggio in lunetta,la mano però trema e il primo libero non va a segno,con il secondo errore si spera in un miracolo a rimbalzo che però non arriva. Washington torna cosi nella capitale con un prezioso 2-0,adesso per i Bulls la strada è in salita.

Vincenzo Torino