CONDIVIDI

RIBEZZO

 

Può essere il match per chiudere la pratica salvezza e archiviare con due giornate di anticipo la stagione, evitando aritmeticamente i playout e mantenendo la certezza di disputare la Serie A2 anche nel prossimo campionato. Per la Carpedil Salerno Basket 92 la trasferta di domani al Palasport di Ferrara contro la PFF Group è importantissima: vincere equivarrebbe a mettere in cassaforte la salvezza visto il contemporaneo scontro diretto tra Civitanova Marche (prossima avversaria in casa) e Viterbo, rispettivamente penultima e ultima. Comunque andrà a finire, le campane saranno salve conquistando almeno due punti nelle tre partite rimanenti. Sarebbe bene farlo presto. Salerno ha 12 punti in cascina, quattro in più rispetto alla zona playout, le ferraresi sono invece già salve a quota 14. “Ma non bisognerà prendere sotto gamba l’impegno – ammonisce il pivot Hairin Ribezzo – Manca una vittoria per considerarci salve e fin quando non arriverà non lo saremo. Vogliamo chiudere il discorso quanto prima, consapevoli che le avversarie hanno un roster di tutto rispetto e non ci regaleranno nulla. Occorrerà tenere alta la guardia e dare il centoventi per cento”.

All’andata la Carpedil s’impose 77-73 all’overtime sfoderando una gran prestazione nel finale di gara. Domani gli arbitri designati saranno toscani: si tratta di Diletta Bandinelli di Siena e Vitaliano Battista di Firenze. Palla a due prevista per le ore 15:00, inizio gara anticipato per agevolare il ritorno in Campania delle granatine come fatto all’andata, a parti invertite.

L’area comunicazione