CONDIVIDI
KD-RW (fonte internet)
KD-RW (fonte internet)

Oklahoma City grazie a un prova superlativa di Westbrook e di Durant,archivia agevolmente la pratica Philadelphia 76, 125-92. Durant  risponde subito ai 61 punti messi a referto da James contro i Bobcats ,facendo segnare a referto la bellezza di 42 punti in soli 33’ di gioco, Westbrook invece ha realizzato la tripla-doppia più rapida degli ultimi sessant’anni, in poco più di 20’ di gioco,ha messo insieme: 13 punti,10 rimbalzi e ben 14 assist.  Si ferma contro New Orleans la piccola striscia positiva dei Lakers, i giallo-viola cadono sotto i colpi di Davis e Gordon,che segnano 28 punti a testa,il finale 125-132. LeBron James dopo una notte  da incorniciare,vive una partita decisamente sottotono. Contro Houston il prescelto realizza “solo” 22 punti,sbagliando il tiro del possibile pareggio sulla sirena,con conseguente vittoria di Houston per 106-103 .San Antonio passa a Cleveland 101-122, i texani dopo un primo tempo che li ha visti sotto nel punteggio,hanno accelerato nel secondo grazie ai 24 punti di Green e alle triple di Mills,ben servito da Ginobili (6 assist), per Belinelli 11 punti entrando dalla panchina. I Clippers vincono in volata sul campo dei Phoenix Suns 104-96, per una volta protagonista in casa Clippers è stato Matt Barnes che ha messo insieme 28 punti, i Suns oltre alla sconfitta devo registrare l’infortunio di Leandro Barbosa (frattura alla mano) che ne avrà almeno per un mese. Golden State ottiene una vittoria di prestigio contro gli Indiana Pacers,che attualmente sono i leader dell’intera lega. La partita è stata decisa da Thompson,che nell’ultimo quarto si è scatenato realizzando 16 punti (25 totali),compreso il canestro della vittoria realizzato con un grande movimento in ala. Paul George con solo 0.6’’ sul cronometro tenta il disperato tiro della vittoria che però si infrange sul ferro,finale 96-98.

Vincenzo Torino