CONDIVIDI

Family Caserta – Nuova Atletica Basket Marigliano 60 – 52 (14-12;33-24; 45-40)

 Caserta: Natale, Barone 18, Del Monaco 10, Petrazzuoli 6, Iuliano 12, Mallardo 2, Del Gaudio 8, Pastore, Cerreto n.e., Cocchiarella 4. All.) Sacco

 Marigliano: Margio 3, Romano 2, Esposito A. 16, Mandato n.e., Esposito R. 4, Maddaloni 3, Ugon 2, Mazzariello n.e., Fedele 13, Ceratto, Pilato n.e., Minadeo 9. All.) Caruso

 Arbitri: Pagano ed Anastasio di Scafati (Sa)

Uscite per falli: nessuna; fallo tecnico a Barone (F) e Del Monaco (F)

marigliano  romano

 Nello scontro al vertice che chiude la prima fase del campionato di B regionale femminile, il Family si impone sulla capolista Marigliano raggiungendola in classifica ma non sorpassandola in virtù del doppio confronto. In un match fortemente condizionato da un arbitraggio davvero insufficiente, sono le migliori percentuali in attacco della quadra di Sacco a permettere la vittoria della bianconere, mentre la grande intensità difensiva delle viaggianti non basta. Sono alla fine in 4 ad andare in doppia cifra per il Family, con Barone top scorer a quota 18 con 4/4 dall’arco, Iuliano con doppia doppia da 12 punti e 10 rimbalzi, mentre si ferma a quota 8 Del Gaudio, alla sua ultima partita in maglia casertana per motivi di studio. Per le ospiti non bastano i 16 punti di  Tina Esposito e i 13 di Fedele. La gara inizia con grande equilibrio, con Petrazzuoli che colpisce da centro area, cui fa eco Romano che pareggia col gancio e sporca qualsiasi rimbalzo offensivo dalle sue parti. La gara sale di tono nervoso con una serie di fischi arbitrali, che spezzano e non poco l’inerzia, le giallonere ne approfittano e con le triple di Esposito e Margio volano sul +4, ma il buzzer della Petrazzuoli scrive 14-12 sul tabellone. In un amen la partita cambia, tre falli in sequenza di Del Gaudio e Petrazzuoli modificano gli assetti del Family: le chiavi dell’attacco vanno a Barone che spara due missili dalla lunga distanza, mentre sul fronte opposto c’è Fedele che con le sue penetrazione mette a soqquadro la difesa. Maddaloni e Minadeo tengono botta con due jump dalla media distanza, ma il Family riesce a tenere il naso avanti e nel finale un 7-0 con un jump di Del Monaco, una tripla di Barone e una tabellata di Iuliano regalano il +9 (33-24) alla pausa lunga. Al rientro dagli spogliatoi la gara diviene più frizzante e si vede un basket d’altro livello. Fedele va con movimenti sontuosi a prendersi il centro dell’area, Minadeo, in una gara difficile, si fa trovare pronta col lay up, Marigliano risale fino al -5 quando Barone spezza l’inerzia con l’ultima tripla della sua serata. Dopo il ritorno a +9, la gara cambia, tre perse di fila lanciano la NAB: Esposito per due volte segna, alla terza viene stoppata da dietro da Barone. Sull’azione successiva la stessa capitana bianconera con gradisce l’ennesimo fischio di blocco irregolare, dice qualche parolina di troppo all’arbitro e si becca il tecnico con Esposito che fa 2/2 dalla lunetta e Fedele che insacca il jump del 39-38. Nel momento peggiore il Family si risolleva con Del Monaco ben imbeccata dalla Del Gaudio, che poi serve un altro confettino alla Iuliano per il piazzato. Sembra di nuovo l’equilibrio, ma su un contropiede concluso proprio dalla Del Gaudio, Del Monaco protesta ritenendosi colpita da un fallo. Altro tecnico, altri 2 liberi per Tina Esposito e 45-40 all’ultimo stop and go. Nell’ultimo quarto coach Caruso si gioca la carta Raffaella Esposito, che lo ripaga subito con 4 punti, ma qui l’attacco ospite si spegne, con Iuliano brava a farsi trovare pronta e Del Monaco che si mette in proprio. Non bastano le triple di Esposito e Fedele, Barone segna un canestro di fondamentale importanza per tenere le distanze e il resto lo fanno i liberi di Del Gaudio e ancora di Iuliano. Finisce 60-52 con un Family molto cinico e una Nab che, probabilmente superiore dal punto di vista tecnico e tattico, oggi è  incappata in una giornata no in cui l’asse Margio-Minadeo non ha inciso come al solito.

 Nella foto Imma Romano

Comunicato Stampa