CONDIVIDI

 

Fonte: rete internet
Fonte: rete internet

 

Grazie ad un Jumper dalla media di Nowitzki  Dallas passa a New York 108-110. Al Madison si è consumato l’ennesimo “dramma” per i Knicks, sul 108-108 Jr Smith forza la conclusione per i suoi regalando a Dallas un insperato possesso con 9” sul cronometro. La palla arriva sulla lunetta nelle mani di Nowitzki  ben marcato da Anthony (44 punti), il tedesco lancia per aria una preghiera che viene accolta dagli Dei del Basket proprio sul filo della sirena. Per i Knicks è l’ennesima prestazione deludente  in una stagione che doveva  vederli protagonisti. Cp3 torna da avversario con i Clippers a New Orleans città che l’ha consacrato nel mondo Nba, i Clippers vincono agevolmente dando così continuità alla vittoria di prestigio contro i Thunder. L’Mvp della partita è stato Crawford che chiuderà la partita con 24 punti con un ottimo 7/12 dalla linea da 3, finale 110-123. Utah   vince contro Boston 110-98, abbandonando così l’ultimo posto della Western Conference (ora occupato dai Lakers). Boston ha  cercato di restare a galla soprattutto grazie  alle giocate di Rondo (18 punti-10 assist), ma Utah si è dimostrata più continua di Boston riuscendo ad allungare già sul finire del primo quarto. Tra Philadelphia e Milwaukee non c’era in palio solo la vittoria,ma la possibilità di rialzare minimamente la testa dopo una stagione disastrata per entrambe. infatti le due squadre detengono i peggiori record dell’intera lega,e la peggiore nella notte è sembrata Philadelphia che è stata letteralmente spazzata via a domicilio per 110-130.Detroit dopo il cambio in panchina non sembra aver trovato giovamento anzi, i Pistons con la sconfitta rimediata in casa nella notte contro Golden State  (96-104) allunga a cinque il bilancio delle sconfitte nelle ultime sei. Per Datome  l’ennesima partita vista dalla panchina.

Vincenzo Torino