CONDIVIDI
kevin love
Fonte: rete internet

Solo tre partite nell’epifania Nba, i Netz cercano di dare continuità ai risultati dopo una prima parte di stagione tutt’altro che positiva,nella notte affronta gli Atlanta Hawks e nonostante l’assenza in cabina di regia dell’asso Williams trovano la vittoria per 91-86,trascinatore per i Netz Joe Johnson(23 punti) ex di turno, lo strappo decisivo è arrivato nel quarto finale dove  la tripla dall’angolo di Teletovic ha mandato i titoli di coda su una partita poco entusiasmante, per Atlanta continua il record di Korver che fa 104 gare consecutive con almeno una tripla dal campo,magra consolazione per i falchi di Atlanta. I Clippers hanno la meglio su Orlando per 101-81, confermandosi una delle squadri migliori dell’intera lega soprattutto dal punto di vista qualitativo,gli uomini di Doc Rivers offrono una pallacanestro spettacolare, Jordan e Griffin  “volano” sul parquet e l’assenza di Paul è ben sopperita da una prova corale oltre che da una convincente  prova del vice Collins (21 punti nella serata), Orlando prosegue nel suo momento di difficoltà restando ad Est nella zona bassa della classifica molto lontana dalla quota playoff. Nell’altra gara Philadelphia sotto gli occhi di Iverson ospita Minnesota,che offre una prestazione mostruosa dai tre punti tirando con percentuali altissime (61,5%), partita subito controllata da Minnesota che all’intervallo lungo è già  sul +14, nel terzo quarto si scatena l’ala Kevin Love che firma ben 16 punti (26 a fine partita) e chiudendo la partita con molti minuti di anticipo, per Philadelphia non bastano 20 punti di Young il finale è 95-126.

Vincenzo Torino