CONDIVIDI

curry

Sono sei le partite disputate nella notte Nba, Oklahoma city si conferma territorio inespugnabile per tutte le franchigie, Durant e compagni allungano a dodici la striscia di vittorie consecutive in casa, ma hanno sofferto più del dovuto contro gli Orlando Magic, che a 7’’ dal termine hanno avuto la palla del pareggio, ma la difesa locale ha tenuto botta e alla sirena il punteggio recita 101-98 “Durant 28 punti (Okc)-Afllalo 25 punti (Orl) ”. Vittoria anche per Minnesota sui Memphis Grizzlies , grazie all’ottima prova di Kevin Love autore di una prestazione da 30 punti con 7/13 da due  e 4/8 da 3, finale 93-101. Tra i Sacramento Kings e gli Houston Rockets termina 106-91, ottimo l’esordio casalingo per Gay passato in settimana  nelle file dei Sacramento, 26 punti per lui, poco hanno potuto Harden “25 punti” e compagni in questa serata. Quinta vittoria consecutiva per i Suns, questa volta a farne le spese, sono i Warriors  di Curry a cui non bastano 30 punti per strappare la vittoria “106-102 ”. Vince anche Denver ancora priva del nostro Gallo  102-93 su New Orleans. Cadono i Pistons dopo un supplementare contro i sempre più sorprendenti Portland Blazers, reduci da sei vittorie nelle ultime sette, gara decisa da un fade-away  di Lillard a meno di un secondo dalla fine, resta a guardare  Gigi Datome che paga sempre più la differenza fisica tra il campionato di serie a e quello Nba.

Vincenzo Torino