CONDIVIDI
Fonte internet
(fonte internet)

Con la vittoria di Golden State in gara 4 si chiude la serie degli Warrios con Utah. Tutto troppo facile per i vice campioni in carica che raggiungono così per la terza volta consecutiva la finale di Conference. Stesso risultando sull’altra sponda degli Stati Uniti per i Cleveland Cavaliers che non lasciano scampo ai canadesi di Toronto. Il risultato degli Warriors era ampiamente preventivabile prima dell’inizio dei playoff, sorprendente invece quello dei Cavs che avevano chiuso in maniera disastrosa la regular season. LeBron è in una forma psico-fisica eccezionale, forse siamo al cospetto del LeBron migliore di sempre; Il prescelto in questi playoff sta tirando con percentuali pazzesche dai tre punti, l’effetto di questo è una maggiore attenzione dei difensori che gli lascia così ampio margine per attaccare il ferro con una libertà mai vista prima. Le altre serie ancora aperte sono quelle tra: Houston – San Antonio e Boston- Washington, entrambe le serie sono ferme sul risultato di 2-2 con Boston e San Antonio che avranno in casa una eventuale gara 7. La sensazione però è che chiunque arrivi in finale poco o nulla potrà contro la forza dei Cavs e di Golden State. La strada verso le Finals è comunque ancora lunga, inevitabile però sognare il terzo atto tra le due squadre ferme ad un titolo a testa che in una visione un po’ romantica decreterà definitivamente la migliore delle due.

Vincenzo Torino