CONDIVIDI
(Marco Vannella)
(Marco Vannella)
(Marco Vannella)

Oggi per le grandi interviste del Mediano Sport  abbiamo contattato Marco Vannella, napoletano di origine ma di fatto di adozione cestistica sammaritana; infatti Vannella è già alla seconda stagione con la maglia del Santa Maria a Vico nel campionato di serie D campana. Insieme a Marco tracciamo un bilancio di questa stagione con un occhio puntato anche alla Nba e al Napoli Basket.

Ciao Marco, anche quest’anno siamo arrivati al termine della stagione regolare, com’è stata la stagione fino a questo momento?

“È stata una stagione senz’altro divertente dal punto di vista dei risultati , a parte le due capoliste  che non hanno sbagliato un colpo , tutte le altre squadre hanno giocato alla pari,risultati mai scontati e difficili da pronosticare ; la qualità del gioco , devo essere sincero , si è livellata verso il basso non sempre però questo è un aspetto negativo , ho visto tanti giovani in campo ed allenatori esordienti in panchina , credo che questo sia un bene per il movimento.”

Una finale persa lo scorso anno tra gli applausi del pubblico, puntate al bis?

“L’anno scorso abbiamo sfiorato un’impresa e siamo usciti tra gli applausi ma sostanzialmente a mani vuote , quest’anno mi piacerebbe ottenere qualcosa in più , credo che i giusti presupposti ci siano”

Dal punto di vista personale invece com’è andata la stagione?

“Dal punto di vista personale ho senz’altro diminuito il rendimento offensivo in fatto di punti a referto ma ho provato a concentrarmi ancor di più su altri aspetti del gioco che molti sottovalutano : difesa , rimbalzi e assist sono da sempre un “must have” per me e quest’anno , con la struttura della squadra , ho avuto modo di migliorarmi sotto questo profilo.”

Uscendo per un attimo dal contesto “minors” siamo giunti all’ennesimo fallimento del basket Napoli, cosa pensi di questo nuovo tracollo?

“Il rapporto tra la pallacanestro e la città di Napoli è una storia triste purtroppo,c’è tanto amore e tanta voglia di costruire ma poche persone che ci credono veramente e che investono sul serio. E’ un peccato che una città con un bacino di utenze così grande abbia una credibilità così inversamente proporzionale. Penso che il calcio abbia ancora un peso economico e mediatico troppo grande sulla città,una polisportiva potrebbe essere un’idea perché dubito che una società indipendente di pallacanestro possa mai affermarsi ad alti livelli.”

Passiamo all’Nba, chi vincerà il titolo quest’anno? Scontato dire Golden State?

“Golden State deve battere prima San Antonio e poi Lebron , qualora dovesse vincere non sarebbe così scontato. Certo è difficile pensare che qualcuno possa fermarli ma ci sono in ballo le carriere di tanti giocatori nei playoff di quest’anno! Io punto il mio euro sugli Spurs!”

Il ritiro di Kobe Bryant segnerà la fine di un’epoca?

“Il ritiro di Kobe Bryant è di fatto la fine di un’era! Ma il bello della struttura NBA è che “the show must go on” quindi è già tutto apparecchiato almeno per i prossimi 10 anni!”

Per concludere, cosa ti auguri per questo finale di stagione?

“Per chi come me fa sacrifici quotidiani per continuare ad inseguire la propria passione , non esiste desiderio diverso di quello di vittoria!Mi auguro quindi di vincere il campionato e di condividere la gioia di quei momenti con i miei compagni di squadra.”

Vincenzo Torino