CONDIVIDI
Fonte internet

Cleveland Cavaliers – Oklahoma City Thunder 104-100

Il tuffo di James (f.i.)

Si dice che la Nba è la lega delle stelle, in  effetti a vedere la sfida tra Cleveland e Oklahoma ma soprattutto il duello tra Durant e James si capisce il perché di questa affermazione. A Cleveland è stata una partita “vera”, questa già è una notizia visto che siamo ancora in regular season. Parte fortissimo Durant che con eleganza segna in sottomano sulla linea di fondo, James però è in una forma devastante e risponde colpo su colpo agli affondi di KD. L’importanza  del match si evince dal tuffo nel pubblico del prescelto per recuperare una palla, James ha travolto una povera tifosa che era li in prima fila, fortunatamente solo un forte spavento per lei. Tornando al match, Oklahoma ha avuto il pallino del gioco per i primi tre quarti, improvvisamente però l’attacco dei Thunder si è inceppato e le percentuali sono scese drasticamente; Cleveland ne ha subito approfittato con un gioco da 4 punti di Love (11 punti) in avvio di quarto periodo.  I 7 punti consecutivi di un positivo Westbrook tengono in vita Oklahoma che si ritrova con la palla del pareggio a pochi secondi dalla sirena finale, la palla va nelle mani di KD che fallisce la conclusione, Cleveland però pasticcia sul recupero e regala un’altra possibilità ai Thunder. La palla questa volta capita nelle mani di Westbrook ma l’esito è identico alla conclusione precedente, finisce 104-100 per i Cavaliers, Durant chiude a 27 punti, 33 invece sono i punti di James che vince la sfida delle stelle di prepotenza.

L.A. Lakers – Houston Rockets 87-107

Non basta un Kobe Bryant formato vintage per fermare gli Houston Rockets, i Lakers cedono nel quarto periodo sotto i bombardamenti di uno scatenato Harden (25 punti). Al di là della partita è sempre piacevole ammirare Bryant, soprattutto quando è in serata, la schiacciata di prepotenza in penetrazione ha senz’altro provocato le lacrime a qualche tifoso che già è in clima nostalgico.

Charlotte per chiudere la notte Nba, batte sul proprio parquet i canadesi di Toronto, mattatore della serata Lin che a distanza di tre anni torna a segnare 35 punti, finale 109-99.

Vincenzo Torino