CONDIVIDI
Warriors campioni (f.i.)
Warriors campioni (f.i.)

Tutto come previsto, Golden State liquida la pratica Houston in gara 5 e raggiunge Cleveland alle finals Nba. Dopo la grande prova offerta in gara 4, Harden non ha concesso il bis,anzi, sono state ben 13 le palle perse lungo l’arco della partite, troppe per l’uomo franchigia del Texas. Golden State torna così in finale dopo tantissimi anni (1975) il giusto premio per una stagione esaltante.  Dall’altra parte degli Usa, Cleveland aveva già staccato il pass delle finali,regalando un “cappotto” agli Atlanta Hawks (primi ad est); LeBron fin qui ha dimostrato di essere in una forma fisica e mentale pazzesca,viaggiando su cifre mai toccate da nessuno nei playoff. Curry contro LeBron, due  fantastici violini,che però suonano in orchestre completamente diverse: Golden State ha una serie di “comprimari” fantastici che spesso fanno la differenza, Curry è solo la punta di diamante di un sistema di gioco a tratti perfetto,merito anche di coach Kerr ; LeBron invece si trova a dirigere un’orchestra di paese, il merito di “suonare” alle finals è tutto del prescelto, all’atto finale  potrebbe non bastare. Cleveland potrà però contare sul ritorno a pieno regime di Irving che può rappresentare un fattore importante, inoltre coach Blatt ha dimostrato di saper gestire LeBron nel migliore dei modi (lasciandogli libertà d’azione) quindi occhio a dare Cleveland come perdente. Gara 1 si giocherà il 5 giugno, giusto il tempo per le due franchigie di ritrovare le energie disperse in questo periodo; Golden State avrà il fattore campo dalla sua,essendo stata la squadra numero uno nella stagione regolare.

Vincenzo Torino