CONDIVIDI
Pallacanestro – Serie B Femminile
Eurotraffic Ruggi Salerno – Nuova Atletica Basket Marigliano  49 – 59  (15-15; 25-29; 35-40)
Salerno: Valisena 12, Di Pace 11, Gerundo 8, Villano 7, Guastafierro 6, Natale 5, Fereoli, Di Concilio, Pierro n.e.. All.) Pignata
Marigliano: Esposito 14, Minadeo 10, Margio 9, Fedele 8, Popolo 7, Ugon 6, Gammella 3, Romano 2, Gallo, Mandato n.e., Fico n.e., Guerriero n.e.. All.) Caruso
Arbitri: Guarino e De Stefano di Avellino
Uscite per falli: Di Concilio; espulso coach Pignata (S) per proteste; fallo tecnico a coach Pignata (S), fallo antisportivo a Di Concilio (S)
IMG_9490
La Nuova Atletica Basket Marigliano viola anche il Pala Silvestri di Salerno e vede ormai realmente ad un passo la conquista del primo posto deifinitivo nel Campionato Italiano di Serie B. A sette giornate dal termine sono 4, con una partita in meno, le lunghezze di vantaggio della squadra mariglianese sulla coppia Ruggi – Capaccio, con il 2-0 negli scontri diretti con entrambe, e con ben cinque delle sette gare restanti da disputare al Pala Napolitano. La tredicesima vittoria, in altrettante gare, ha un sapore speciale per Fedele e compagne, non solo per aver messo l’ipoteca sul primo posto finale. La posta in palio è alta e lo spettacolo non è dei più esaltanti, anche se agonisitcamente al top. Il primo quarto è equilibrato, anche se è quasi sempre la Nab a comandare nel punteggio, con Esposito precisa dall’arco. Due personali di Valisena portano avanti il Ruggi all’11‘ (17-15), un canestro di Ugon e due personali di Margio ribaltano subito il punteggio (17-19), la Nab non si volterà più indietro. Si va al lungo intervallo sul 25-29 con due personali messi dentro da Esposito, top-scorer della gara a quota 14, per un fallo antisportivo subito da Di Concilio a due soli decimi dalla sirena. Al ritorno in campo la Nab sbaglia meno delle padrone di casa ed al 29′ Ugon firma il +8 (32-40). Il Ruggi però non molla di un centrimetro, con Di Pace e Gerundo su tutti, ed al 35’, con il primo canestro dal campo di Valisena, tenuta magnificamente da Margio, torna a -2 (40-42). Capitan Romano realizza il canestro che rimette in moto la Nab, seguito dal lay-up di Fedele. Valisena cerca di tenere a galla le sue, anche considerato l’apporto nullo di Fereoli annullata da Gammella e Minadeo, ma non ce n’è. Sul 42-48, su un fallo subito da Minadeo, coach Pignata si fa espellere e la numero 33 in maglia rossa realizza il 4/4 dalla lunetta che taglia definitivamente le gambe agli avversari. Il punto esclamativo lo mette Popolo, la Nab vola verso la conquista del secondo campionato consecutivo. Molto buono l’arbitraggio della coppia avellinese Guarino – De Stefano.
Nella foto Tina Esposito