CONDIVIDI
Pallacanetro – Serie B Femminile
Convergenze Capaccio Paestum – Nuova Atletica Basket Marigliano  51 – 59  (9-11; 19-32; 31-46)
Paestum: Memoli 20, Coralluzzo 18, Di Donato 10, Calonico 3, Di Cunzolo, Gnarra, Mutarelli, Vecchio n.e., Peduto n.e., Moscariello n.e., Guadagno n.e.. All.) Di Mauro
Marigliano: Minadeo 26, Margio 15, Esposito 12, Romano 3, Gallo 2, Fedele 1, Ugon, Mandato, Iossa, Gammella, Serra n.e.. All.) Caruso
Arbitri: Ferrara e Guarino di Avellino
Uscite per falli: nessuna
IMG_8224
Va alla Nuova Atletica Basket Marigliano il big-match di giornata della sesta giornata del Campionato Italiano di Serie B. Il quintetto di patron Micillo ha violato con merito ed autorità il palasport di Capaccio, infliggendo alle padrone di casa la prima sconfitta stagionale. In testa sin dalla palla a due inziale capitan Romano e compagne hanno giocato una signora partita, piazzando l’allungo nel momento chiave della gara e gestendo molto bene il ritorno delle salernitane. Pronti via e il trio Minadeo, Margio, Esposito piazza subito lo 0-7 di inizio gara. Capaccio però si scuote e grazie a Coralluzzo torna sotto al primo intervallo (9-11). La Nab cresce nel secondo periodo: Margio annulla Memoli con una difesa impeccabile segnando anche 7 punti in fila che regalano il vantaggio in doppia cifra (15-25). Di Donato prova a scuotere il Capaccio ma è una tripla di Minadeo sulla sirena a regalare il +13 alle viaggianti al riposo lungo (19-32). Al ritorno in campo è un monologo delle mariglianesi, che nel frattempo hanno perso Gammella per infortunio alla caviglia: Esposito illumina Minadeo che continua il suo show ma è ancora Margio a realizzare il canestro del +20 al 26′ (21-41). Il peccato delle napoletane è tirare troppo presto i remi in barca ed il Capaccio subito ne approfitta con Coralluzzo a suonare la carica; anche Memoli sale di livello e all’improvviso la partita è riaperta (45-50 al 35′). A richiuderla ci pensano 6 punti in fila di una fantastica Minadeo, al career high in maglia Marigliano con 26 punti. Finisce 51-59 per la Nab, la corsa di vertice continua.
Nella foto Rossella Gammella