CONDIVIDI

VIRTUS POZZUOLI: Orefice 32, Longobardi 6, Gargiulo, Caresta 2, Orsini 4, Luongo 11, Aprea ne, Errico 8, Innocente 5, Loncarevic 17. Coach Serpico.

NP STABIA: Del Sorbo 2, Manzo, Incarnato 6, Mascolo 18, Donnarumma 2, Somma 25, Marino I. 12, Massimino , Magliuolo ne, Montini . Coach Zurolo.

ARBITRI: Roberto Ozzella e Giuseppe Vastarella (Napoli)

PARZIALI: 23–14, 42–33, 67–40,

USCITI PER FALLI: Donnarumma (NPS)

OREFICE

Ritorna alla vittoria la Gma Pozzuoli (85–65). Pur sempre in vantaggio, solo nella terza frazione, i gialloblù riescono a scrollarsi definitivamente di dosso la NP Stabia.

Il primo canestro dell’incontro è firmato dagli ospiti (tripla di Mascolo), poi la difesa dei padroni di casa sale nettamente di tono collezionando recuperi e rimbalzi. In attacco Loncarevic è incontenibile (11 punti). Il supporto di Orefice (3) e Errico (2) consente di scavare un solco importante e costringere al time out coach Zurolo (16–7 al 6°). Indicazioni provvidenziali perché nel prosieguo le distanze restano inalterate (23–14 al 10°).

Buon impatto difensivo delle due squadre che, poi, iniziano a cedere qualcosa. Il tecnico sanzionato ad Orefice riavvicina i viaggianti (25–19 al 12°) che sembrano aver preso le misure ai rivali. Buona l’intensità, meno la mira. Quintetti rinnovati più volti dagli allenatori fino alla sospensione voluta da Serpico (30–23 al 15°). Il bonus è gestito male dallo Stabia che regala tiri liberi ai locali che hanno percentuali positive. Le realizzazioni dal campo di Luongo (2) e Orefice completano il +8 del 18° (39–33). Il minuto interrompe il momento favorevole con la tripla di Innocente che amplia la forbice (42–33 al 20°).

Più falli che realizzazioni in avvio di terzo periodo con Innocente ed Errico che si macchiano del terzo individuale: 46–33 al 23°. Gli ospiti puntano molto sulla pressione, sulla presenza nel pitturato, ma con pazienza, ragionando e alcune belle giocate i flegrei riescono ad allungare sino al +18 del 25° (53–35). Il time out di coach Zurolo serve a definire la zona che, però, non sortisce gli effetti sperati. Orefice è scatenato dalla distanza, da sotto ci pensano i compagni. I viaggianti segnano solo dalla lunetta: 61–38 al 28°, 67–40 al 30°.

Prosegue lo show balistico di Orefice che firma in solitaria il +32 del 31° (73–41). Nel prosieguo viaggia spedito il numeratore dei falli, meno quello dei punti. La doppia di Longobardi e la tripla spengono sul nascere l’entusiasmo degli avversari: 79–46 al 35°. Il loro impegno è premiato da uno scarto meno pesante sulla sirena (85 – 65).

 

SEGUI LA VIRTUS POZZUOLI!

FANPAGE FB: https://www.facebook.com/VirtusBasketPozzuoli?fref=ts

SITO: www.virtuspozzuoli.it

 

UFFICIO STAMPA VIRTUS POZZUOLI

Andrea Di Natale

Giornalista