CONDIVIDI

SACES MAPEI, ESORDIO CASALINGO AMARO
Una eccezionale Pastore non basta contro una compatta Cagliari

Saces Mapei Dike Napoli – C.U.S. Cagliari 55-63
Parziali: 10-20, 26-28, 43-45.
Saces Mapei Dike Napoli: Fassina 1, Tognalini, Moretti ne, Ntumba, Andrade 4, Bocchetti 7, Dacic 6, Pastore 18, Macaulay 13, Striulli 6. All. Orlando.
C.U.S. Cagliari: Micovic 10, Correal 10, Carta ne, Stoppa, Taylor 16, Gatti, Arioli 5, Brunetti ne, Soli 8, Liston 14. All. Restivo.
Arbitri: Loscalzo, Capozziello e Stoppa.
Note: Tiri da due: Napoli 17/49, Cagliari 13/35. Tiri da tre: Napoli 2/13, Cagliari 7/17. Tiri liberi: Napoli 15/20, Cagliari 16/21. Rimbalzi: Napoli 41, Cagliari 29. Uscite per cinque falli: Andrade, Macaulay, Liston.

Napoli, 12 ottobre 2014 – Esordisce con una sconfitta al PalaVesuvio la nuova Saces Mapei Dike nel suo nuovo corso di serie A1, cedendo contro Cagliari dopo un match equilibrato ma vinto meritatamente dalle isolane. Parte bene Napoli che colpisce con la Andrade e la Bocchetti, ma paga l’uscita dal parquet della Macaulay, gravata di due falli. Cagliari invece replica con una Taylor da applausi, col 100% al tiro e una grinta a rimbalzo che gliene frutta sei nel solo primo quarto. La Liston invece colpisce dalla lunga e le isolane volano nel punteggio, andando al primo intervallo con la doppia cifra di vantaggio (10-20). Nel secondo quarto la difesa partenopea è ottima e concede due punti alle avversarie in sette minuti. L’attacco non è brillantissimo ma col ritorno della Macaulay e una superba Chiara Pastore che in tre occasioni segna subendo anche fallo torna ampiamente nel match. Cagliari prova a dare un nuovo strappo con altre due triple della Liston (prima giocatrice ad andare in doppia cifra) e della Soli ma lo svantaggio partenopeo è ridotto a sole due lunghezze (26-28). Nel terzo quarto ancora le ospiti vanno avanti approfittando degli errori al tiro della Saces, che ripiomba sotto la doppia cifra di svantaggio ma trascinate ancora da una monumentale Chiara Pastore le padrone di casa ritornano nel match, segnando 7 punti in un lasso di tempo brevissimo e chiudendo addirittura a -2 dopo una bomba sulla sirena proprio della Pastore (43-45). Nell’ultimo quarto però risultano decisive le troppe palle perse di Napoli, addirittura nove, che fruttano anche contropiedi uno contro zero di Cagliari. Le partenopee non segnano e sono ancora costrette ad inseguire, fino ai minuti finali dove provano a rimanere incollate grazie ai numerosi viaggi in lunetta della Pastore, ma un canestro della Micovic e i liberi della Arioli chiudono i conti. Ora la trasferta a San Martino Lupari.

Ufficio Stampa Dike Basket