CONDIVIDI

LONCAREVIC 10

Il conto alla rovescia è iniziato. Domenica la Virtus Pozzuoli debutterà nel girone H dell’edizione 2014/15 della Serie C. La splendida cavalcata culminata nella sconfitta nella finale contro Mola sarà solo un ricordo. A contare saranno i risultati del campo che sono diretta conseguenza del lavoro svolto in palestra nella settimana precedente e nella preaseson che volge al termine. “Nel complesso il bilancio della preparazione è positivo – esordisce coach Mauro Serpico – Se avessimo avuto una settimana in più di tempo per crescere ancora sarebbe stato meglio, ma non mi lamento. Abbiamo caricato tanto sul piano fisico e questo rende non ottimale, ma comunque buona la tenuta dei cestisti che stanno assimilando le soluzioni, difensive ed offensive, proposte. Recentemente alcune formazioni sono state integrate con innesti importanti, noi non lo abbiamo fatto perchè siamo contenti del roster allestito. L’aggiunta di Loncarevic ci consente di avere 3 lunghi (con Luongo e Innocente) da alternare così da non stancare nessuno troppo, con Errico spostato sul perimetro. Poi ci sono gli under che stanno rispondendo bene”. In tutte le amichevoli i giovani hanno avuto molto spazio ed hanno dimostrato di meritarselo ampiamente. Indicazioni confortanti in questa direzione sono giunte anche dall’ultima partita. Sabato, al PalaErrico, contro il Cap Nola (74–40 il risultato finale), oltre 10’ di impiego per Caresta (con 5 punti refertati in pochi possessi) e Longobardi, ma anche Gargiulo e Scotti hanno fatto la loro parte dando il giusto ricambio ai senior. Da segnalare la crescita delle percentuali realizzative da 3 con i gialloblù che hanno punito inesorabilmente i “frangenti” di zona degli avversari. Risultato sempre favorevole ai padroni di casa che hanno mostrato una buona intensità difensiva, la necessaria aggressività, reattività. In attacco le conclusioni sono state ripartite su più elementi (Orefice 19, Errico 15, Loncarevic 15, Luongo 8, Innocente 5, Aprea 4, Orsini 2, Gargiulo 1). “E’ stata la prima gara disputata al completo – sottolinea il tecnico – Anche se carico di lavoro, Innocente ha diretto le operazioni oltre che garantire il suo apporto in fase realizzativa. Lui, Errico ed Orefice sono abili da tre. In particolare Stefano giocando da guardia è più “pericoloso”. Quando fa il play rinuncia ai tiri quando i compagni sono meglio posizionati. In alcune azioni occorre maggiore lucidità, ma soprattutto dobbiamo lavorare meglio sulla transizione difensiva che è fondamentale. Abbiamo subito alcuni canestri che in campionato non voglio vedere. Ho avuto diverse indicazioni da un incontro con una contendente che ha corso tanto, è stata aggressiva come la volevo per avere determinate risposte”. Dati, sensazioni, informazioni che saranno analizzati in quest’ultima settimana prima dell’esordio contro la Megaride.

 

LA FOTO E’ STATA SCATTATA DALLA PANICO PHOTO AGENCY.

SEGUI LA VIRTUS POZZUOLI!

FANPAGE FB: https://www.facebook.com/VirtusBasketPozzuoli?fref=ts

SITO: www.virtuspozzuoli.it

 

UFFICIO STAMPA VIRTUS POZZUOLI

Andrea Di Natale

Giornalista