CONDIVIDI
(fonte internet)
(fonte internet)

Lo sport come la vita offre sempre delle sorprese. La Francia ha compiuto un “miracolo” sportivo eliminando la Spagna padrona di casa dai mondiali. I transalpini erano nettamente sfavoriti, e non solo nei pronostici. La qualità effettiva della squadra era oggettivamente inferiore agli spagnoli,ma la Francia ha strabiliato tutti con una prova di una lucidità e freddezza estrema. Per gran parte del match la Spagna ha rincorso gli avversari,la sensazione era però che l’inerzia della gara potesse cambiare in un attimo. In effetti la Spagna con un parziale di 6-0 in avvio di quarto periodo si era portata avanti nel punteggio, i francesi dopo un attimo di sbandamento hanno però ritrovato il bandolo della matassa riportandosi di nuovo avanti. Così minuto dopo minuto, punto dopo punto, la Francia ha piazzato il colpo del ko con Heurtel che in transizione ha chiuso definitivamente i giochi con una tripla in faccia a Gasol. Monumentale la prova di Boris Diaw, criticato da gran parte della stampa per il suo ritardo di condizione (evidentemente appesantito) ha però dimostrato con il cuore e con il talento che in questo sport il fisico non è tutto. La Spagna torna dunque a casa, il 2014 non è l’anno di questa nazione, le numerose batoste subite nei vari sport sono forse il sintomo della fine di un ciclo (fantastico). La Francia adesso affronterà in semifinale la Serbia, uscita vincitrice dal confronto con il Brasile. Chi ha senz’altro gongolato per il risultato di ieri sono gli Usa,adesso la strada verso l’oro appare meno ripida, ma la Francia insegna, nella vita come nello sport nulla è scontato.

Vincenzo Torino