CONDIVIDI
Fonte: rete internet
(Fonte internet)
(Fonte internet)

Milano campione d’Italia ! si chiude così il campionato di serie A, al termine di una post-season entusiasmante,di sicuro la più spettacolare degli ultimi dieci anni. Milano ha la meglio di Siena dopo una serie estenuante di sette partite,molto di questo titolo è stato conquistato in gara 6, Milano per lunghi tratti è stato ad un passo dal baratro; solo una grande giocata di Jerrells ha riportato la serie al Forum per l’ultimo atto.

Per la prima volta da tempi immemori,la Rai ha trasmesso la partita sulla rete nazionale,certo non è molto ma almeno è un inizio,adesso  la tv di stato però dovrà dimostrare di credere in questo sport. Per troppo tempo (incompetenza?) il basket italiano è rimasto in ombra,forse questi playoff sono serviti a regalare “un posto al sole” a questo meraviglioso sport.

Gara 7 è forse stata la meno spettacolare di tutta la serie,i primi due quarti non hanno di certo entusiasmato, e il + 7 dell’Emporio all’intervallo aveva un po’ il sapore di una sentenza (36-29). Ma Siena (commovente) nel terzo quarto ha messo in campo tutte le sue forze residue dominando in lungo e il largo (parziale 12-25) Milano ha dato quasi la sensazione di sciogliersi come neve al sole. L’ultimo quarto si è aperto con Siena avanti di 6 (48-54) Banchi fa una scelta coraggiosa lasciando Langford in panchina,cedendo cosi le chiavi del gioco nelle mani di Alessandro Gentile. Il casertano si è caricato cosi la squadra sulle spalle con giocate di grande personalità,la tripla del pareggio di Jerrells (62-62) ha poi fatto esplodere il Forum. La firma sullo scudetto viene poi messa dagli ex Moss e Hackett, due che non hanno di certo giocato una grande serie. Danny Boy dopo aver intercettato due palle importanti in difesa chiude con fallo e canestro su Janning, la tripla di Moss dall’angolo ha poi messo fine definitivamente alla gara.

Siena saluta il massimo campionato (sarà DNB?) con onore, Crespi ha portato Milano a gara 7 pur avendo una squadra nettamente inferiore. Adesso il destino di Siena inizierà dalle serie minori, l’augurio è di poter rivedere presto questo piazza sul palcoscenico che merita.

Armani dopo aver investito tanto può finalmente gioire, il titolo torna a Milano dopo 18 anni e ancora una volta sotto il segno della famiglia Gentile; dopo papà  Nando adesso è toccato a capitan Alessandro sollevare la coppa tanto sognata. Per Gentile  (Mvp delle finali) è anche arrivata la chiamata dal Draft Nba,ma con molta probabilità il capitano resterà almeno per un altro anno in Italia.

Vincenzo Torino